Giacomo Lasorella (Foto LaPresse)

Giacomo Lasorella (Agcom) presidente dell’ERGA, i regolatori dell’audiovideo

Condividi

In occasione della riunione plenaria del Gruppo dei regolatori europei dell’audiovisivo (ERGA), tenutasi a Bruxelles il 1° dicembre 2022, il Presidente dell’AGCOM, Giacomo Lasorella, è stato eletto alla presidenza per il 2023.


La nomina di Giacomo Lasorella alla Presidenza dell’ERGA, che fa seguito al suo mandato di vicepresidente per l’anno 2022, avviene in un periodo di profonde trasformazioni del contesto di mercato e regolamentare nel settore dei servizi di media audiovisivi.


Nell’assumere l’incarico, il Presidente Lasorella ha sottolineato l’importanza del ruolo dell’ERGA per un efficace coordinamento regolamentare tra i regolatori nazionali di settore, al fine di assicurare un’applicazione coerente del vigente quadro legislativo di riferimento e contribuire ad un rapido adeguamento della disciplina dei media alle nuove
sfide poste dalla trasformazione digitale.


“Le istituzioni europee – ha dichiarato Lasorella -hanno intrapreso un ciclo di riforme legislative di grande rilievo, con l’obiettivo di tenere il passo della sfida digitale. Penso al neo adottato Digital Services Act e alle proposte legislative in discussione, quali il regolamento sulla trasparenza e il targeting della pubblicità politica e il recente European Media Freedom Act.


Nel corso del 2023 – ha proseguito – attraverso una sempre più stretta ed efficace ooperazione tra i regolatori nazionali di settore, l’ERGA potrà fornire, per la sua parte, un rilevante contributo di idee e proposte in relazione a problemi che attengono alla tutela della concorrenza e dei consumatori, nonché alla difesa di valori fondamentali per
la democrazia, come il pluralismo dell’informazione e dei media, che richiedono sempre più soluzioni condivise in una dimensione sovra-nazionale”.

Aiart: ” Ci auguriamo che l’apporto di Lasorella contribuisca in maniera decisiva e significativa alla tutela dei minori in rete”

“Attraverso una stretta cooperazione tra i regolatori nazionali di settore- ha precisato Lasorella nell’assumere l’incarico- l’Erga potrà fornire un rilevante contributo di idee e proposte in relazione alla tutela, nonché alla difesa di valori fondamentali per la democrazia come il pluralismo dell’informazione e dei media….”: anche in prospettiva di questo prezioso obiettivo l’Aiart, associazione spettatori di ispirazione cattolica rivolge a Giacomo Lasorella, eletto- per il 2023- alla presidenza dell’Erga, gli auguri di un proficuo lavoro. “Ci auguriamo che con l’apporto di Lasorella- afferma il presidente nazionale Aiart Giovani Baggio- si compiano passi significativi in riferimento alla tutela dei minori in rete: ambito in cui l’orizzonte sovranazionale è certamente necessario e urgente”

Un lavoro sempre aperto- precisa l’associazione cittadini mediali- al confronto costruttivo con l’associazionismo e i cittadini, non riservato agli addetti ai lavori.