Google e Meta perdono quote nel mercato adv Usa. Ne beneficia Amazon

Condividi

Per la prima volta dal 2014 scende il loro peso nel mercato pubblicitario Usa

Per la prima volta dal 2014, negli Usa la raccolta pubblicitaria di Google e Meta potrebbe essere meno della metà del mercato adv digitale del paese.
A segnalarlo il sito Axios, sottolineando che una previsione di questo genere sarebbe la spia di come lo strapotere dei due giganti tech starebbe ridimensionandosi.

I numeri del mercato

I conti parlando di una raccolta combinata delle due società pari al 48,4% del mercato totale – con percentuali pari nello specifico al 28,8% per Big G e al 19,6% per Menlo Park. Solo 5 anni fa, nel 2017, la fetta era del 54,7% (34,7% per Google, e 20% pr Fb).

Cosa è cambiato

Tra i fattori che stanno influenzando il dominio dei due colossi, il fatto che Amazon – e con lui anche TikTok siano sempre più destinatari per le ricerche di prodotti e idee online, andando a ridurre il peso del motore di ricerca di Google. Per Fb invece a giocare un ruolo determinante sono state le nuove impostazioni per la tutela della privacy di Apple, che hanno ridotto la capacità del social di indirizzare in modo sempre più mirati i mezzaggi pubblicitari. E non a caso Meta ha quantificato in 10 miliardi di dollari le perdite pubblicitarie dovute a queste modifiche.

Amazon primo beneficiario

Secondo i dati di Insider Intelligence a beneficiare in generale del calo sarà Amazon, che ha un mercato pubblicitario da 30 miliardi di dollari. Entro il 2024, la società di Bezos dovrebbe raccogliere il 12,7% del mercato, mentre le previsioni per Meta si aggirano al 17,9%.