Maurizio Belpietro (Foto Ansa)

Belpietro liquida Stile Italia Edizioni (Sie) e chiude due testate

Condividi

Dopo due anni di travaglio i giornalisti di Stile Italia Edizioni (SIE), società che fa capo a Maurizio Belpietro e che edita Tustyle, Confidenze, Cucina Moderna, Sale&Pepe e Starbene, hanno ricevuto la mazzata finale: la liquidazione della società, la sospensione di alcune testate e la prosecuzione provvisoria di altre.

I rappresentanti delle redazioni lunedì sono stati chiamati dal nuovo responsabile risorse umane, dott. Zecca (ex Mondadori e Sole 24 Ore), il quale ha comunicato loro le intenzioni dell’editore senza specificare quali testate saranno “sospese”. Secondo rumors si potrebbe trattare di TuStyle e Cucina Moderna.

Stile Italia Edizioni, costituita a fine 2019 con la cessione delle testate da Mondadori a Belpietro, aveva all’epoca 45 giornalisti. Oggi ne restano 28 dopo un licenziamento collettivo avvenuto a giugno. Operazione che ha scatenato una sequela di cause giudiziali che, a quanto pare, porteranno a una serie di reintegri. Parallelamente – o quasi – alla comunicazione di lunedì della “sospensione” di due testate e del ricorso a una pesante Cassa integrazione.

Il Cdr insieme con Alg e Fnsi “ritengono inaccettabile la chiusura delle testate” e, in una nota, annunciano che “intraprenderanno ogni possibile iniziativa per evitare di perdere altri posti di lavoro”.

“Nei due anni trascorsi dall’acquisizione – riporta la nota – l’editore non ha mai investito veramente in un progetto di rilancio delle testate, ha solo tagliato i costi e i tempi di lavoro delle redazioni, usufruendo in modo pesante della Cassa integrazione Covid e confidando nel senso di responsabilità dei giornalisti, che hanno sempre garantito le uscite dei numeri. Ma a nulla sono valsi i sacrifici che le redazioni hanno finora sostenuto: a giugno 2022 l’azienda ha deciso di procedere ai licenziamenti collettivi, malgrado avesse ancora a disposizione gli ammortizzatori sociali di settore e nonostante l’opposizione assoluta di CdR e sindacato nazionale e territoriale, che hanno proposto invano soluzioni alternative”.

Chiusure e tagli che Belpietro ha annunciato stridono – denuncia il Cdr – con le recenti operazioni avviate dall’editore: all’inizio del 2021, sempre da Mondadori, sono state acquisite Donna Moderna e Casa Facile, mentre nell’aprile scorso è stato lanciato il nuovo quotidiano economico Verità&Affari, passato a novembre nella sola edizione online.