Carlo Bartoli (Foto Ansa)

Giornalisti, Bartoli (Odg): in arrivo osservatorio sul digitale

Condividi

L’Ordine dei giornalisti si prepara a lanciare dalla prossima settimana un vero e proprio osservatorio sul giornalismo digitale. Lo ha annunciato nel corso di un convegno dell’Ordine il presidente del Consiglio nazionale Carlo Bartoli.
“Il digitale è sempre più materia viva della nostra professione: l’online non è più figlio di un dio minore”, ha detto Bartoli, ricordando che l’innovazione pone la necessità di affrontare una serie di norme come quelle sull’accesso al praticantato o questioni come quella dei contributi all’Editoria.

Nel suo intervento Bartoli ha ripreso quando affermato dal sottosegretario all’editoria Alberto Barachini, a proposito della distribuzione di sostegni pubblici anche all’editoria digitale.
“Riconosciamo al sottosegretario Barachini un’importante apertura al settore: anche noi abbiamo sostenuto la necessità di riconoscergli contributi se correlati alla qualità dell’informazione. Bisogna dare sostegno a questo mondo premiando anche chi investe, chi assume, chi si aggrega con accordi, cooperative, associazioni”.
“Questo è un settore che va sostenuto anche per garantire la coesione di realtà come quelle locali”, ha chiosato, prendendo l’impegno “di tenere aperto un tavolo di confronto”.

Per Bartoli la nuova regolamentazione Agcom è “opportuna, ma pone problemi come ad esempio quello della remunerazione delle piccole realtà digitali e della loro possibilità di accedere alla contrattazione con le grandi piattaforme. Dobbiamo – ha concluso – pensare di dargli un sostegno su questo fronte”.