Donald Trump (Foto Ansa)

Meta riabilita Trump. Dopo due anni, stop sospensione da Fb e Ig

Condividi

La riammissione non significa che “non ci ono limiti”, spiega il social. In caso di nuove violazioni, l’ex presidente farà i conti con sanzioni maggiori

Meta reintegra Donald Trump. Dopo due anni, gli account Facebook e Instagram dell’ex presidente torneranno operativi fra qualche settimana.

La “sospensione” del gennaio del 2021, dopo l’assalto al Congresso, è “stata una decisione straordinaria presa in circostanze straordinarie”, ha ricordato Nick Clegg, il presidente dei global affairs di Meta, commentando la decisione di arrivare al reintegro dell’ex presidente.
“In via generale, ha spiegato, non vogliamo intralciare il dibattito sulle nostre piattaforme, soprattutto in un contesto di elezioni democratiche. Il pubblico deve essere in grado di ascoltare quello che i politici hanno da dire – il bello, il brutto e il cattivo – in modo da poter effettuare scelte informate ai seggi”.

Limiti e sanzioni in caso di nuove violazioni

Ma la riammissione “non vuol dire che non vi sono limiti a quello che si può dire sulla nostra piattaforma”, ha aggiunto specificando che laholding social si riserva la possibilità di agire “quando c’è un rischio chiaro di danni al mondo reale”.
Non solo. Nel caso di Trump, visti i precedenti, in caso di ripetute offese l’ex presidente dovrà fare i conti con “sanzioni maggiori”. E, se dovesse postare ulteriori contenuti in violazione alle regole, questi “saranno rimossi e lui sarà sospeso per un periodo fra il mese e i due anni, a seconda della gravità della violazione”, ha precisato Clegg.

Trump: “non doveva accadere”

Il divieto “è una cosa che non sarebbe mai dovuta accadere a un presidente in carica”, ha tuonato Trump su Truth dopo l’annuncio di Facebook che, ha contrattaccato, ha “perso miliardi di dollari di valore da quando il vostro presidente preferito, io, è stato defenestrato”.

Una volta riabilitato, non è chiaro se l’ex presidente tornerà su Meta. Su Twitter, che lo ha reintegrato qualche settimana, fa non è tornato, preferendo restare sulla sua Truth. Ma l’avvicinarsi delle elezioni del 2024, per le quali si è candidato, potrebbe tentarlo e farlo tornare sui social maggiori con i quali avrebbe una maggiore visibilità.