Aurelien Tchouameni (foto Ansa)

Calciomercato, nel 2022 trasferimenti record: spesi 6 miliardi

Condividi

Secondo i dati Fifa, i club inglesi sono stati i più spendaccioni, i francesi quelli che hanno incassato di più

Nel 2022 ci sono stati oltre 70mila trasferimenti internazionali, di cui 20 mila tra i professionisti (20.209 per l’esattezza), per una spesa record di 6.5 miliardi di dollari, poco meno di 6 miliardi di euro. Sono i dati dell’annuale Global Transfer Report della Fifa.

I trasferimenti tra i professionisti, segnala l’analisi, sono cresciuti dell’11,6% rispetto al 2021, con cifre superiori ai livelli pre-Covid del 2019; la spesa cresce del 33,5% restando ancora inferiore al periodo pre-Covid.
I primi 10 trasferimenti – da Tchouameni (foto Ansa) passato dal Monaco al Real Madrid, a Raphinha, dal Leeds al Barcellona – da soli hanno generato il 12,5% dell’intero importo speso nel 2022.

Inglesi spendaccioni

I club della Premier – già incoronati da Deloitte come i più ricchi per ricavi – guidano ancora la classifica, e per la prima volta hanno superato la soglia dei 2 miliardi di euro (2.2 mld di dollari) di spesa totale.
Con entrate totali di 740,3 milioni di dollari, i club francesi hanno incassato la quota maggiore di tutte le federazioni. Per la prima volta i club portoghesi hanno completato più trasferimenti in entrata rispetto ai club di qualsiasi altra federazione, con un totale di 901. Il Brasile, invece, ne ha ‘perso’ il numero maggiore, con un totale di 998 uscite.