Ascolti record per la prima di Sanremo, Amadeus si conferma. Controprogrammazione velleitaria

Condividi

La prima serata dell’edizione numero 73 del Festival di Sanremo consegue risultati ancora record. Quasi bissato il risultato dello scorso anno, tra i migliori dell’ultimo ventennio. La frazione Start con il presidente della Repubblica e Benigni a 13,1 milioni, la prima parte a 14,170 milioni, la seconda a 6,271 milioni, per un bilancio di 10,757 milioni di 200mila inferiore al 2022. 80% di share tra i giovani 15-24

C’era il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, Gianni Morandi ha cantato l’inno di Mameli e Roberto Benigni ha celebrato i 75 anni della Costituzione. Sono saliti sul palco 14 dei 28 big della gara, con il seguente ordine di uscita: Anna Oxa, Gianmaria, Mr Rain, Marco Mengoni, Ariete, Ultimo, Coma_Cose, Elodie, Leo Gassmann, Cugini di Campagna, Gianluca Grignani, Olly, Colla Zio, Mara Sattei.

Ad aiutare Amadeus e Morandi alla conduzione è stata l’esordiente e sfolgorante Chiara Ferragni. Altri ospiti del battesimo della kermesse canora rivierasca, sono stati Mahmood e Blanco (che ha preso a calci i fiori durante la sua seconda esibizione generando sconcerto e critiche social), I Pooh, Elena Sofia Ricci.

Stavolta Rosario Fiorello si è preso in cura lo spazio del dopofestival, anticipando ‘Viva Rai2’ su Rai1 a notte fonda. La controprogrammazione è stata meno blanda del solito: un film in prima tv su Canale 5 ed uno su Rai2, i tre talk politici del martedì su Rai3, Rete4 e La7, ‘Le Iene’ su Italia 1. E la Juve su Dazn, fuori casa contro la Salernitana dalle 20.45.

Sono stati questi i fondamentali della edizione 73 del Festival di Sanremo. Gli ascolti sono stati buoni e si potrebbe dire buonissimi visto che sono stati in linea con quelli record dello scorso anno (va considerato che lo share di quest’anno è calcolato su un perimetro più stretto).

Ieri la prima fatica di Amadeus ha avuto con Sanremo Start (Mattarella e Benigni) dalle 20.44 alle 21.13 ben 13,1 milioni di spettatori milioni di spettatori con il 51,2%; la prima parte dalle 21.18 alle 23.44 ha conseguito 14,170 milioni di spettatori e il 61,7% di share, con 6,271 milioni e 64,83% nella seconda parte. La media complessiva è stata di 10,757 milioni ed il 62,4%.

Record sulla GenZ. E Fiorello supera il 60% la notte

La formula ha di nuovo sfondato tra i giovanissimi: 80% di share tra i 15-24enni e 71% tra i 15-34enni. Col botto anche il prolungamento notturno: in nottata Viva Rai 2! Viva Sanremo! (in onda dalle 25.40 alle 26.24 ma misurato fino alle 25.59, ha conseguito 2,468 milioni di spettatori ed il 60,25%. Da registrare inoltre in access prime time Primafestival a 9,603 milioni di spettatori con il 40,43%.

L’anno scorso Amadeus e Fiorello (ospite solo alla prima sera), con Ornella Muti regina del debutto, avevano avuto 13,8 milioni di spettatori milioni di spettatori e il 54,4% di share nella prima parte e 6,4 milioni e 55,3% nella seconda parte. La media complessiva era stata di 10,9 milioni ed il 54,7% (sarebbe stato 57,8% con il nuovo share) e aveva superato nettamente il bilancio del 2021, a quota 8,4 milioni e 52 mila spettatori con il 46,6% (prima parte a 11,176 milioni e 46,35% e seconda parte a 4,2 milioni e 47,7%). Nel 2021 Amadeus aveva avuto 10 milioni di spettatori complessivi ed il 52,2% nel 2020, in era immediatamente pre pandemica.

Velleitaria, finora l’idea di controprogrammare. Gli altri in prima serata tutti sotto quota 1 milione. Dazn ‘batte’ Canale 5. Giordano supera Floris e Berlinguer di poco

Su Dazn Salernitana- Juventus ha avuto ben 925mila spettatori. Su Canale5 il film Puoi baciare lo sposo ha raccolto 924mila spettatori con uno share del 4,18%. Su Rai2 la pellicola Replicas è arrivata a 398mila spettatori e l’1,65%. Su Italia1 Le Iene Show ha conseguito 782mila spettatori e 4,45% dopo la presentazione a 849mila spettatori e il 3,21%. Su Rai3 #Cartabianca ha avuto 527mila spettatori con il 2,47% (dopo la lunga presentazione con Mauro Corona a 673mila e il 2,54%). Su Rete4 Fuori dal Coro si è fermato a 549mila spettatori e 2,86%. Su La7 DiMartedì ha perso il confronto con la concorrenza diretta ottenendo 549mila spettatori e il 2.84%.