A Sanremo non resistono nemmeno i siti porno. Durante il Festival calo record per Pornhub

Condividi

Pornhub, la piattaforma leader mondiale dell’intrattenimento per adulti, ha registrato un calo di traffico da record, -17%, durante la prima serata della 73esima edizione del Festival di Sanremo; i dati sono stati analizzati in esclusiva per Rolling Stone Italia.

La serata di martedì 7 Febbraio della kermesse, condotta per il quarto anno consecutivo da Amadeus, accompagnato da Gianni Morandi e, durante la prima serata, da Chiara Ferragni, ha registrato 10 milioni e 757 mila spettatori e uno share del 62,4%, il più alto dal ’95.

Nel primo grafico – come riporta anche Dagospia– possiamo osservare l’andamento del traffico in Italia e in Liguria proprio durante le ore della prima serata.

Dopo le 19, il flusso inizia a scendere lentamente, e in maniera sempre più significativa mano a mano che si avvicina l’inizio dello show.

Si registra poi il picco del calo, -17%, alle ore 23:00, durante l’esibizione dei Pooh, super ospiti della serata. Nello stesso momento, in Liguria il traffico tocca il -20%.

Dopo le 23:00 gli accessi ricominciano ad aumentare lentamente, tornando ai livelli usuali intorno all’1:00.

Alle 2:00 circa, una volta finita la prima serata, il traffico non solo torna alla normalità, ma tocca un +7% rispetto alla media, segno che gli italiani dopo le esibizioni hanno deciso di accedere a Pornhub per terminare la serata.

Pornhub registra i dati legati a Sanremo dal 2017 e non si è mai verificata una diminuzione degli accessi così significativa durante la prima serata: l’anno scorso, nella stessa sera, la perdita di traffico era stata del 3,8%.

Nel secondo grafico viene invece analizzato il flusso nelle singole regioni italiane, e si può osservare che, oltre alla già citata Liguria (-13%), la diminuzione media di traffico ha interessato maggiormente il Friuli-Venezia Giulia (-15%) e la Campania (-11%).