Elon Musk (foto LaPresse)

Twitter lancia i post da 4mila caratteri per gli abbonati

Condividi

Nonostante le novità introdotte, il servizio Bluee non decolla e ha meno di 300mila abbonati

Con la partenza del servizio a pagamento Blue, ora gli abbonati possono postare tweet fino a 4mila caratteri, a fronte di un limite di 280 per tutti gli altri utenti. Al momento questa novità è accessibile solo negli Stati Uniti, ma arriverà negli altri paesi dove è disponibile la versione a pagamento del social network, tra cui l’Italia.

Le difficoltà di Blue

La modalità a pagamento mira a fare cassa per la società, ma al momento non decolla. Secondo il sito The Information, gli iscritti a Twitter Blue sono circa 290.000 nel mondo, un numero piuttosto basso.
L’abbonamento offre la possibilità di ottenere la spunta blu di verifica del profilo, di vedere meno annunci pubblicitari, di modificare o cancellare un tweet, di caricare video più lunghi. Pochi giorni fa, quando la possibilità per gli utenti paganti di postare tweet di 4mila caratteri è diventata disponibile, la piattaforma ha avuto dei problemi informatici durati circa due ore. Gli utenti hanno lamentato l’impossibilità di pubblicare messaggi, la comunicazione di aver superato un limite giornaliero di tweet e l’impossibilità di inviare messaggi diretti. Secondo alcuni media statunitensi, su Twitter è stato stabilito un limite giornaliero di tweet per ridurre la pressione sulle sue operazioni.