Anche LinkedIn taglia. Licenziamenti in arrivo per il social di Microsoft

Condividi

A inizio gennaio Microsoft ha annunciato licenziamenti che avrebbero coinvolto circa 10mila dipendenti. Ora i tagli si allargano anche a LinkedIn, il social network dedicato al lavoro che Radmond ha acquisito per oltre 26 miliardi di dollari nel giugno del 2016.
Secondo quanto ha segnalato il sito The Information, il 13 febbraio LinkedIn ha iniziato a licenziare i dipendenti della divisione di recruiting. Nessuna conferma sul numero delle persone coinvolte.

Assunzioni congelate dal 2022

La notizia del taglio arriva dopo che qualche mese fa il social network aveva annunciato un congelamento delle assunzioni, con il ceo Ryan Roslansky che aveva smentito l’arrivo di licenziamenti.
Ma evidentemente la congiuntura di mercato, e le scelte di Microsoft hanno imposto un cambio di rotta.