L’11 aprile sarà la ‘Giornata del Mare’. Musumeci: economia da 176 miliardi

Condividi

L’11 aprile sarà la Giornata del Mare, “una giornata che si propone di fare crescere il concetto di cittadinanza del mare, della sua conservazione, della sua cultura” alla quale sono stati invitati tutti i ministeri a partecipare con iniziative, in particolare scuole”. Lo ha detto il ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare, Sebastiano Musumeci alla Commissione Trasporti dove si svolge l’audizione sulle linee programmatiche in materia di politiche del mare per i profili di competenza della Commissione.

Economia da 176 miliardi

“In Europa, la nostra economia del mare esprime 176miliardi di valore aggiunto, 4,5 milioni di occupati e un utile lordo di 68 miliardi. L’Italia è al secondo posto nel settore del trasporto marittimo e al terzo nella cantieristica navale e nel turismo costiero”, ha spiegato nel dettaglio.
Elencando poi le posizioni che l’Italia occupa nei settori collegati, su scala mondiale. “Nella nautica da diporto l’Italia non ha rivali: siamo leader mondiali per saldo commerciale con poco meno di 2 miliardi di dollari davanti a Paesi bassi, Regno Unito, Germania e Messico. Siamo leader mondiale per saldo commerciale, con poco meno di due miliardi di dollari (1,9), davanti a Paesi Bassi (1,7 miliardi), Regno Unito (831), Germania (792 milioni) e Messico (689)”.
“Grazie alle nostre capacità tecniche e produttive, al design e alle innovazioni nella componente motoristica, ha ricordato infine, siamo il primo Paese al mondo nella produzione di superyacht (oltre 24 metri) con 268 imbarcazioni su 621 in costruzione a livello planetario”.