Chiara Ferragni con Gianni Morandi e Amadeus (foto Ansa)

Caso Sanremo: Agcom apre un fascicolo. Ma rinvia la decisione

Condividi

Riflettori sul bacio Rosa Chemical-Fedez, Blanco, e la pubblicità occulta per Meta

Riunione interlocutoria per l’Agcom sul caso Sanremo il 22 febbraio. Sotto la lente, le possibili violazioni delle norme legate alla pubblicità occulta di profili social su Instagram, in particolare quelli di Chiara Ferragni e dello stesso Amadeus, aperto in diretta dall’imprenditrice digitale durante la prima serata del festival e arrivato in pochi giorni a quota 1,8 milioni di follower. Attenzione puntata anche sulle norme relative alla tutela dei minori per i casi che hanno coinvolto Blanco, che ha distrutto gli addobbi floreali (e per questo è indagato per danneggiamento dalla procura di Imperia), e Rosa Chemical-Fedez, nell’esibizione dell’ultima serata che li ha visti simulare un amplesso in platea e poi baciarsi sul palco.

Giacomo Lasorella (Foto LaPresse)
Giacomo Lasorella (Foto LaPresse)

Il Consiglio presieduto da Giacomo Lasorella ha chiesto agli uffici di esaminare in dettaglio le varie questioni poste sulla base dei contratti fatti dalla Rai e da Rai Pubblicità con gli artisti, per primi quelli con i Ferragnez, e la visione attenta delle trasmissioni delle cinque serate dell’Ariston.

All’Agcom spetta di verificare il rispetto delle disposizioni del Tusma, il Testo Unico dei Servizi dei media audiovisivi e radiofonici, del Contratto di servizio Rai e del Codice di autoregolamentazione delle tv.
Nelle prossime riunioni di Consiglio, l’Autorità si pronuncerà sugli esiti di questa istruttoria in base alla normativa e alle sentenze sulla materia come è nei compiti di una Autorità amministrativa indipendente.