Joe Biden (Foto Ansa)

Usa, più poteri a Biden per vietare TikTok

Condividi

Via libera dalla commissione affari esteri della Camera americana al provvedimento che concede a Joe Biden il potere di vietare TikTok e altre app.

Con 24 voti a favore e 16 contrari, i deputati hanno approvato la misura che in base alla legge International Emergency Economic Powers Act permette alla Casa Bianca di imporre sanzioni e addirittura il divieto nel caso in cui si accertasse il trasferimento volontario e consapevole di dati degli utenti a chiunque lavora per il governo cinese o sotto la sua influenza.

No dem

Il provvedimento, che nomina esplicitamente TikTok ma riguarda anche altre app, dovrebbe essere approvata alla Camera nel suo intero ma il suo destino in Senato non è chiaro.
Già all’interno della Commissione, infatti, si sono alzate diverse voci critiche, tra cui quella del democratico Gregory Meeks, che si è opposto al provvedimento. Alla base del suo no la convinzione che il provvedimento andrebbe a danneggiare la posizione americana, portando più aziende nella sfera cinese, distruggerebbe posti di lavoro nel paese, “minando valori americani fondamentali come la libertà di parola e la libera impresa”.

La preoccupazione di Washington

A proposito della norma, la portavoce della Casa Bianca, Karin Jean-Pierre, in un briefing con la stampa, ha detto: “siamo preoccupati che la Cina sfrutti TikTok per raccogliere dati privati dei cittadini americani”. “Siamo stati chiari che la app pone un problema e siamo preoccupati per la nostra sicurezza nazionale, per questo abbiamo chiesto al Congresso di agire”, ha chiosato.