La sede di Rozzano (Milano) di Tim (Foto ANSA)

Tim: Cdp convoca il cda per offerta su Netco

Condividi

Secondo le indiscrezioni, il progetto coivolge anche Macquarie. E non è da escludere anche un allargamento a Kkr

Cdp è al lavoro per mettere a punto un’offerta per Netco, la società che controlla la rete fissa di Tim, pende l’offerta non vincolante di Kkr presentata lo scorso 2 febbraio e prorogata fino al prossimo 24 marzo.
Il 6 marzo è in programma una riunione straordinaria del consiglio di amministrazione dell’ente, che dovrebbe mettere a punto la proposta.

Le ipotesi sull’offerta

Il progetto coinvolge Cdp e Macquarie, che da oltre 2 anni sono i due azionisti di Open Fiber, attiva dal 2015 nella posa della fibra ottica in Italia, rispettivamente al 60% tramite Cdp Equity e al 40% tramite Fibre Networks Holdings.
Ma non è escluso un allargamento a Kkr, che lo scorso 2 febbraio aveva presentato un’offerta non vincolante sulla rete di Tim, prorogata fino al prossimo 24 marzo.

Le parole di Mele

Che Cdp fosse al lavoro sul dossier lo aveva confermato nei giorni scorsi l’ad di Cdp Equity Francesco Mele. “Bisogna allineare tutti gli interessi in gioco” aveva spiegato il manager. Precisando: “se avremo un ruolo non dipende solo da noi”. Un chiaro riferimento ai diversi soggetti in campo, dal Governo e agli azionisti di Tim, il primo dei quali è Vivendi con il 23,75%, affiancata dalla stessa Cdp al 9,81%.
E, sempre Mele ha aperto a collaborazioni, Kkr compreso. “Per noi, aveva sottolineato, lavorare con altri investitori è un elemento che ci permette di fare più cose e quindi non abbiamo la presunzione di lavorare da soli”. Concludendo: “Abbiamo rapporti con tutti e ci piace lavorare con altri investitori, quindi anche con Kkr”.