Zornitza Kratchmarova ESG Lead di Retex

Condividi

Retex ha affidato a Zornitza Kratchmarova il ruolo di ESG Lead. Giornalista professionista, Zornitza ha lavorato per Mondadori e RCS Group ed è stata Corporate Communication Director di BVA Doxa e Connexia.

Retex, azienda operante nel settore allargato delle agenzie attive nella promozione e accelerazione di connessioni multidimensionali tra brand e consumatori, ha affidato a Zornitza Kratchmarova il ruolo di ESG Lead.

Giornalista professionista, Zornitza ha lavorato per Mondadori e RCS Group ed è stata Corporate Communication Director di BVA Doxa e Connexia.

Zornitza Kratchmarova

Nel corso degli anni, Retex ha sviluppato un modello di business basato sulla volontà di integrare team, competenze e capacità eterogenee, promuovendo al contempo una cultura aziendale fondata sulla valorizzazione a tutto tondo delle persone e attenta ai temi della Diversity, Equity & Inclusion (DE&I).

Facendo leva sui valori insiti nel DNA di Retex e improntati sui principi di condotta etica e di business responsabili, l’azienda ha affidato a Kratchmarova il ruolo di guidare la trasformazione in atto in chiave ambientale, sociale e di governance. La funzione riporta all’Executive Board ed è trasversale a tutte le industry e le practice in cui agisce Retex.

Un ruolo aziendale sempre più strategico

A Kratchmarova anche il compito di implementare l’offerta consulenziale di Retex verso clienti e prospect, sempre più impegnati nel percorso di definizione del purpose delle proprie iniziative.

Contestualmente, Retex ha fatto il proprio ingresso in Valore D, la prima associazione di imprese in Italia che da oltre dieci anni si impegna per l’equilibrio di genere e la promozione di una cultura inclusiva per la crescita delle aziende e del nostro Paese. A oggi, Valore D conta circa 330 imprese associate, per un totale di oltre due milioni di dipendenti e un giro d’affari aggregato di oltre 500 miliardi di euro.

Fausto Caprini

Fausto Caprini, Chief Executive Officer di Retex ha dichiarato: “Crediamo fortemente che solo chi rispetta volontariamente i più elevati standard di responsabilità e trasparenza, dando lo stesso peso agli obiettivi economico-finanziari e a quelli legati all’impatto su persone, società e ambiente, avrà futuro”.