Veronafiere rafforza il management con due nuove nomine

Condividi

Doppio rinnovo nel management del Gruppo Veronafiere. Si tratta di Raul Barbieri e Adolfo Rebughini, che a partire dal 13 marzo vanno a rafforzare il management team del Gruppo con i rispettivi incarichi di direttore commerciale e di chief operating officer.

“Con questa operazione – spiega Federico Bricolo, presidente di Veronafiere – completiamo il processo di potenziamento degli asset decisionali e gestionali del Gruppo, iniziato nel 2022 con l’istituzione della figura dell’amministratore delegato. La nomina dei due manager, confermata dal Consiglio di amministrazione, punta ad acquisire, integrare e valorizzare competenze ed esperienze specifiche, allineate con i nostri obiettivi strategici, per competere al meglio in uno scenario di mercato globale sempre più complesso, volatile e sfidante”.

Laureato in Economia e Commercio, Raul Barbieri ha iniziato la sua carriera nel 1992 come responsabile delle relazioni esterne e comunicazione di Riello Condizionatori. Esordisce nel settore fieristico all’Ente Fiera di Vicenza, dove cresce fino al ruolo di direttore commerciale e marketing delle manifestazioni non orafe. Dal 2004 ricopre la carica di direttore generale di PiacenzaExpo fino al 2009, quando passa alla Fiera di Arezzo come direttore generale. Nel 2014 approda a Veronafiere come direttore generale di Piemmeti SpA, società partecipata del Gruppo Veronafiere che organizza Progetto Fuoco e Wood-Experience.

Il settore fieristico rappresenta una nuova sfida per Adolfo Rebughini. Laureato in Economia e Istituzioni dei mercati finanziari presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha completato la sua formazione con un certificato Strategic human resources leadership conseguito alla eCornell University. A inizio 2007 lascia PricewaterhouseCoopers per entrare nel Gruppo UniCredit, prima nella divisione retail e, successivamente, con il ruolo di international industrial relations officer e program manager. Nel 2014 si trasferisce a Monaco di Baviera come responsabile delle risorse umane per i perimetri Global financing & Advisory, family office e CIB France. Conclusa questa esperienza, nel 2018 torna a Milano quale responsabile delle risorse umane, dell’evoluzione delle competenze digitali e dei progetti strategici di UniCredit.