Sciortino promosso Chief Creative Officer McCann Worldgroup Italy

Condividi

Completa così il percorso interno alla’azienda assumendo un incarico con cui amplia ancora le sue attività, che quindi coinvolgono tutte le agenzie del gruppo con la massima supervisione su tutti i clienti e i progetti

Il nuovo capo della creatività di McCann Worldgroup Italy è Alessandro Sciortino. Arrivato all’incarico di Chief Creative Officer, in realtà, per crescita interna, da capo romano (dinamica geografica non usuale nel mondo della pubblicità). Sciortino così ora fa già la spola tra Milano e Roma, facendo valere la sua ventennale esperienza sul campo, rodata su tanti brand a livello nazionale e internazionale. Dopo aver acquisito la direzione creativa di McCann Worldgroup Roma, MRM Italy e McCann Live, Sciortino era diventato Group Executive Creative Director del gruppo nel 2020. Ora quindi ha completato il percorso assumendo un incarico con cui amplia ancora le sue attività, che coinvolgono tutte le agenzie del gruppo con la massima supervisione su tutti i clienti e i progetti.

Daniele Cobianchi

“Dare forma a tempi in cui sia bello investire”

Daniele Cobianchi, CEO McCann Worldgroup Italy, ha commentato: “Alessandro – in questi ultimi quasi tre anni – non facili per nessuno, ha dimostrato una grande maturità e un profondo senso di responsabilità guidando il reparto creativo con tenacia e visione, permettendo a tutti noi di acquisire nuovi clienti, di soddisfare e far crescere quelli esistenti valorizzando la reputation dell’agenzia sul mercato”. Aspetto nodale per Cobianchi, “Alessandro ha riconnesso la nostra agenzia con la comunità creativa internazionale e ha creato le premesse per innovare il prodotto creativo contaminandolo con dati, media e tecnologia all’interno della strategia One Operation”.

Alessandro Sciortino

Sciortino ha dichiarato: “Sono stati anni difficili per tutti ma posso dire, con orgoglio, che l’agenzia che abbiamo costruito li ha attraversati correndo. Una corsa verso un’Operation nuova, che mette insieme le idee e gli strumenti per interpretare i tempi che viviamo, dando loro la forma di tempi in cui sia bello investire”.