Per Ruffino etichette proprie, cantina e struttura ricettiva

Condividi

Una nuova Tenuta entro il 2025, con la produzione di etichette proprie e la realizzazione di relative cantina e struttura ricettiva in grado di valorizzare sostenibilità, qualità e territorio. La storica azienda Ruffino – nata a Pontassieve, alle porte di Firenze, nel 1877, dai cugini Ilario e Leopoldo Ruffino oggi parte del -gruppo internazionale Constellation Brands, ha acquisito vigneti e terreni nella zona del Bolgheri DOC. Si tratta di due distinti lotti, per un totale di quindici ettari, quattro dei quali sulla via Bolgherese ed undici nell’area delle Sondraie.


Per l’azienda si tratta di un’ingresso autorevole sulla costa toscana livornese, che nel suo DOC conta soltanto 69 produttori, in una delle più importanti aree vinicole del mondo. La prima vendemmia della nuova Tenuta Ruffino a Bolgheri sarà quella 2023, con i primi vini in commercio nel corso del 2025.

Sandro Sartor, ad di Ruffin


“Il nostro impegno – dice Sandro Sartor, ad di Ruffino – è quello della qualità senza compromessi, dell’attenzione alla sostenibilità, ambientale e produttiva, e della capacità d’innovarsi, mantenendo una forte identità toscana”. Un percorso che Ruffino porta avanti grazie ad un costante impegno di comunicazione, che riesce a coniugare l’identità di un brand storico con l’autorevolezza di un gruppo internazionale come quello di Constellation Brands.