Festival dell’Economia compie 18 anni e pensa al futuro. Tamburini: giovani più coinvolti

Condividi

Presenti 19 ministri e 6 premi Nobel, ci sarà anche Lech Walesa

“L’anno scorso avevamo scelto il titolo del festival ‘Tra ordine e disordine’, perché era un momento di straordinario disorientamento e volevamo cercare di capire come trovare un equilibrio; quest’anno abbiamo scelto ‘Il futuro del futuro’ perché il modello di globalizzazione, che pure dava delle certezze, è tramontato; ora bisogna cercare di capire quale sarà il futuro è, all’interno del futuro, quali saranno le sfide per poter fare le scelte migliori”.

Fabio tamburini, direttore del Sole 24 Ore e direttore scientifico Festival Economia

Così il direttore del Sole 24 Ore, Radiocor e Radio24, Fabio Tamburini, presentando la prossima edizione del Festival dell’Economia, in programma a Trento dal 25 al 28 maggio prossimi. Il festival quest’anno compie 18 anni: “In questa edizione abbiamo individuato due filoni importanti, uno legato agli studenti delle scuole superiori, perché noi parliamo di futuro, ma il futuro sarà il loro -spiega Tamburini-; l’altro sarà dedicato agli studenti universitari che presenteranno le loro tesine su argomenti legati al festival”.

Fugatti e Rossini

Le quattro giornate forniranno quindi l’occasione per riflettere sul futuro e analizzare le linee guida del cambiamento e le sfide del nuovo mondo: “Negli ultimi 15/20 anni -osserva- abbiamo visto il mondo cambiare a velocità supersonica. Dobbiamo essere consapevoli che quello che ci aspetta nei prossimi 20 anni lo sarà ancora di più”.

Per questo “abbiamo cercato di coinvolgere sempre di più i giovani perché riflettano su come utilizzare il passato come trampolino di lancio verso il futuro”. Per agevolare la loro presenza è stato anche deciso di cambiare le date del Festival: “Sarà a maggio proprio per dare la possibilità ai giovani di Trento, che magari sono studenti fuori sede, di esserci”. Del resto, conclude, “è giusto celebrare l’importanza della partecipazione dei giovani. Il nostro l’impegno è quello di fare sempre di più”.

Maurizio Fugatti, presidente della Provincia autonoma di Trento

Un dialogo tra il cardinale Gianfranco Ravasi e la ‘belva’ Francesca Fagnani aprirà il prossimo Festival. “Sarà una edizione straordinaria -assicura il direttore del Sole 24 Ore, Radiocor e Radio24, Fabio Tamburini- con degli elementi portanti rappresentati dal comitato scientifico e dall’advisory board, di cui fanno parte, tra gli altri, Lucia Annunziata, Emma Marcegaglia, Giulio Tremonti e Paolo Magri”. Ci saranno poi “90 relatori, 40 economisti, 35 tra manager e imprenditori internazionali, 19 ministro e sei Premi Nobel, tra cui il fondatore di Solidarnosc, Lech Walesa”. Gli ospiti saranno tutti rigorosamente in presenza, “potremo vederli nelle vie della città”, tranne che nel caso di Samantha Cristoforetti, “unica eccezione ammessa”, che interverrà in collegamento.

Federico Silvestri, dg Media & Business e ad 24 Ore Eventi