Google studia l’AI nelle pubblicità, per creare contenuti innovativi

Condividi

Nei prossimi mesi, Google si prepara a utilizzare l’intelligenza artificiale generativa nei suoi servizi di advertising. A raccontarlo qualche giorno fa il Financial Times, citando una presentazione interna dal titolo ‘AI-powered ads 2023’.

Contenuti innovativi

In alcuni contesti, Google usa già l’AI nelle sue attività pubblicitarie. Ora, l’idea, è quella di impiegarla per creare pubblicità innovative e più sofistivate. Come? Partendo dai contenuti forniti dagli inserzionisti per creare la campagna – tra immagini, video o testi – cui l’AI attingerà, mescolandoli per generare adv per un pubblico specifico e in linea con gli obiettivi fissati.
Non a caso, nella presentazione Big G sostiene: “l’inteligenza artificiale generativa sta sbloccando un mondo di creatività.

Paletti e timori di Google

Viste le problematiche che l’AI implica, dalla disinformazione ai rischi per la cybersicurezza, Google avrebbe comunque in programma di mettere dei paletti per affrontarli. Solo qualhe gorno fa, tra l’altro, l’ad di Google, Sundar Pichai ha espresso qualche timore sull’impatto che l’AI avrà su diversi settori, invocando regole.