La reputazione online nei ‘quaderni’ di Volocom

Condividi

E’ dedicato alla reputazione online – come costruirla e tutelarla – il secondo volume della serie ‘Quaderni‘ di Volocom, azienda informatica fondata nel 2001.

Un tema sempre più attuale, soprattutto qualdo riguarda un brand. “Oggi la reputazione è sfuggevole e poco controllabile. Non bisogna scordarsi che il digitale non dimentica. Le recensioni, i commenti o i post, positivi o negativi che siano, rimangono come un marchio indelebile sull’immagine del brand”, spiega Federico Luperi, direttore marketing e news Intelligence della società.

Tra i servizi che Volocom mette a disposizione dei propri clienti ci sono strumenti e metodologie in grado di analizzare come e quanto si parla di un argomento o di un brand su tutti i canali di comunicazione.
I report, spiega la società, possono concentrarsi sull’analisi di un fenomeno complesso attraverso lo studio delle diverse sfaccettature presentate sui media e sui social network, esaminando nel dettaglio la sua evoluzione temporale. Ciò permette di comprendere e considerare l’impatto di un argomento all’interno della comunità mediatica.
“È bene ricordare che sebbene l’intelligenza artificiale sia di grandissimo aiuto nel monitoraggio della reputazione, solo l’analisi critica di un analista può fornire le risposte giuste”, ha rilevato Lucrezia Maggio, services & communication director di Volocom.