Nasce a Torino la Casa dei giornalisti

Condividi

Sono 30 anni, dal 1993, che ogni 3 maggio si celebra la Giornata mondiale della libertà di stampa. La celebrazione, istituita dall’Assemblea generale dell’Onu, con l’andare del tempo, dei conflitti e delle minacce in tante parti del mondo, riveste un ruolo sempre più significativo.
Per questo, l’Ordine dei Giornalisti del Piemonte e l’Associazione Stampa Subalpina hanno scelto di inaugurare la Casa dei Giornalisti proprio il 3 maggio.

La presentazione del sito

La ‘casa’ è in realtà un nuovo sito di notizie e dibattito sul mondo dell’informazione. A dirigerlo, il presidente dell’OdG Piemonte, Stefano Tallia.
Alla presentazione a Palazzo Ceriana Mayneri, dal 1957 sede del Circolo della stampa torinese, presenti anche il sindaco di Torino Stefano Lo Russo e il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

Obiettivo della Casa dei giornalisti è rafforzare il confronto sui temi dell’informazione all’interno della società civile, perché è (anche) sulla libertà dell’informazione che si costruisce la democrazia del Paese.
Nella mattinata, è stata anche conferita una tessera di iscrizione honoris causa a Sepideh Gholian, la 28enne
giornalista ripetutamente arrestata in Iran nel 2019 dopo aver denunciato torture e abusi del regime, e diventata
simbolo delle lotte per la democrazia e i diritti civili.