Milano-Cortina: 1000 giorni al via. Varnier: date importanti. Saremo pronti

Condividi

Celebrare le date non è “un vezzo”, dice il ceo della fondazione organizzatr

Meno 1000 giorni. Il 13 maggio è scattato ufficialmente il countdownd in vista dell’inizio delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina che si apriranno il 6 febbraio 2026.

Varnier: non è un vezzo

“Alcuni di voi penseranno che sia un vezzo celebrare i 1.000 giorni che mancano all’apertura delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina, che sia un modo di fare comunicazione. Ma non è così”, ha commentato il ceo della Fondazione dei Giochi di Milano-Cortina 2026, Andrea Varnier.
Partecipando all’Ambasciata d’Italia a Parigi alla conferenza organizzata dal Coni in vista dei giochi estivi in programma nel 2024 proprio nella capitale francese il manager ha spiegato: “noi con le date ci lavoriamo e le date sono importanti: il 6 febbraio 2026 c’è la cerimonia di apertura. C’è un orario. E noi saremo pronti a partire”.

Gli altri eventi

Da Milano a Cortina, passando per Bormio e Livigno, Anterselva e Val di Fiemme, sono state tante le iniziative messe in campo in questi giorni nelle località coinvolte nei Giochi per celebrare la data tonda, sottolineandone il valore simbolico.

A Milano, alla presenza del Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, oltre 10.000 tra bambini e bambine si sono ritrovati all’Arena-Brera per la finalissima dei ‘Trofei di Milano 2023 -Educazione, Cultura e Sport per i Giovani’.
A Cortina d’Ampezzo in centro oltre 600 ragazzi e ragazze hanno indossato le magliette di MilanoCortina 2026. A Bormio e a Livigno mille giovanissimi hanno composto il numero 1000, sullo sfondo delle montagne della Valtellina. A Bormio, inoltre, sono state organizzate delle vere e proprie “Mini Olimpiadi”.
In Val di Fiemme, per gli alunni della scuola secondaria, incontri con gli atleti olimpici del territorio: Alessandro Pittin e Iacopo Bortolas. Ad Anterselva, a tutti i giovani coinvolti sono state donate t-shirt brandizzate con i loghi istituzionali Milano-Cortina 2026 e l’immagine dell’iniziativa #menomillegiorni.