Tim Cook (foto Ansa)

AI, Apple cerca esperti e tecnici per sfidare ChatGpt

Condividi

Nella corsa all’intelligenza artificiale generativa, Apple non vuole perdere terreno nei confronti dei concorrenti. Cupertino starebbe cercando esperti e tecnici per realizzare la sua versione di chatbot intelligente.

I profili ricercati

Sono almeno una dozzina gli annunci di lavoro dedicati al tema nella pagina ufficiale di Apple, scrive il portale Usa TechCrunch ripreso da Ansa. In particolare, la società cerca specialisti in machine learning per la divisione Integrated System Experience, Input Experience Nlp, Machine Learning R&D e il Technology Development Group con sede a San Diego, nella Bay Area e Seattle.
La prima posizione è stata aperta il 27 aprile, alla quale hanno fatto seguito gli altri ruoli ricercati.

La corsa nel settore

La notizia arriva in un momento storico molto importante per le compagnie tecnologiche attive nel settore dell’intelligenza artificiale. Microsoft e Google hanno pubblicato i loro progetti, con i chatbot sui rispettivi motori di ricerca Bing e Google, mentre Meta sarebbe già all’opera per alcune iniziative simili.

A marzo, Apple aveva acquisito la startup WaveOne, specializzata in algoritmi AI di compressione video. E, a conferma dell’attenzione al, durante un incontro con gli investitori a inizio maggio, il ceo Tim Cook, non ha negato l’interesse del colosso.

Di recente, il Wall Street Journal ha riportato che Apple ha deciso di limitare l’uso di ChatGpt tra i dipendenti, per il timore di fughe di notizie sui progetti in via di sviluppo, che inavvertitamente i lavoratori potrebbero svelare al chatbot durante la richiesta di consigli su come procedere per, ad esempio, la scrittura di codice informatico.