City-Inter è Davide contro Golia. Inglesi più ricchi al mondo, Inter 14°. La classifica dei club per valore

Condividi

Il Milan, con una crescita del 33%, è per il secondo anno consecutivo il brand che cresce di più al mondo

Manchester City FC, con un incremento del 13% raggiunge il valore di 1,5 miliardi di euro superando il Real Madrid CF – il cui valore diminuisce del 4% scendendo così a 1,46 miliardi di euro – e diventando così il club con il brand di maggiore valore nel mondo del calcio. Il Manchester City, rispetto al valore pre-covid è aumentato del 34% raggiungendo quest’anno un valore mai raggiunto prima.

Per calcolare il valore monetario del marchio, Brand Finance tiene conto delle performance finanziarie e della forza con cui il brand influenza le scelte dei tifosi. Brand Finance determina la forza del brand attraverso una competitive analysis che mette a confronto la gestione degli investimenti che impattano su immagine & reputazione, il ritorno di immagine & reputazione e infine il relativo ritorno in business performance. L’analisi è stata condotta anche grazie a un sondaggio condotto presso un campione di oltre 10.000 fan rappresentativo dei principali paesi europei, Brasile, Cina e USA.

Se da un lato il Manchester City quest’anno ha superato il valore del Real Madrid, dall’altro il Real continua ad essere il brand più forte del mondo. La forza del brand è ciò che attrae tifosi, giocatori, investitori e sponsor da un lato favorendo l’incremento di valore sia dei club sia degli sponsor, dall’altro riducendo i rischi di riduzione dei profitti dovuti a performance sportive meno brillanti.

Con una crescita del 33% il valore del brand Milan è per il secondo anno consecutivo il club che cresce più velocemente al mondo raggiungendo il valore di 358 milioni di euro e posizionandosi così dal 17° al 15° posto nella classifica 2023. Il Milan quest’anno ha performato molto bene raggiungendo la semifinale di Champions League e ottenendo la quarta posizione in Serie A. Quest’anno inoltre il Milan è il brand che più si è rafforzato maggiormente grazie ad una matchday experience in crescita, migliorate performance sportive a livello europeo, aumento dell’appeal nei confronti di sponsor e broadcaster oltre che da performance finanziarie in netto miglioramento.

Dal 27° al 18° posto nella classifica di quest’anno, grazie ad una crescita del 31,5% il brand Napoli raggiunge il valore di 240 milioni di euro ed è il secondo brand il cui valore cresce maggiormente al mondo. Grazie ai continui successi sul campo il Napoli quest’anno ha conquistato lo scudetto qualificandosi quindi per la Champions League dell’anno prossimo. Nel ventennio della gestione De Laurentis, i ricavi complessivi hanno sfiorato i 3 miliardi di euro. Testimonianza del successo e del lavoro svolto è il trend del brand value dal 2011 ad oggi: il valore del brand Napoli è cresciuto del 275% dal 2011 aggiungendo quasi 180 milioni di euro solo in termini di valore del trademark.

Quest’anno performa bene anche la Roma il cui valore cresce del 13% entrando così, insieme a Milan e Napoli, tra i 10 brand che crescono maggiormente al mondo. Con un valore del brand pari a 204 milioni di euro, quest’anno la Roma sale dal 29° al 21° posto.

La Juventus, con un valore di 631 milioni di euro dovuti ad una perdita del 10%, si conferma al 11° posto nella classifica di Brand Finance e prima tra le italiane. L’Inter si conferma al 14° posto con un valore del brand pari a 509 milioni di euro grazie ad un incremento del 3%.


“Il recente successo dei club italiani a livello europeo dovrebbe essere sfruttato in maniera strategica da parte della Lega Serie A, andando oltre agli esercizi di marketing e le attività pubblicitarie (‘calcio is back’): si presenta infatti una grande opportunità per posizionare la lega in maniera più decisiva come catalizzatore per la crescita dei club italiani nel mondo, migliorandone il riconoscimento internazionale e aumentandone la rilevanza nel mercato, con l’obiettivo ultimo di aumentare i ricavi da diritti TV e sponsorizzazioni”, commenta Lorenzo Coruzzi, Associate Director Brand Finance.