Nuove nomine in Enel: De Angelis cfo; ad Armani la guida di Enel Grids

Condividi

Tornata di nomine per Enel, nel nuovo corso guidato dall’amminitratore delegato Flavio Cattaneo. Il 12 giugno, annuncia una nota dell’azienda energetica, Cattaneo ha nominato Stefano De Angelis responsabile della funzione amministrazione, finanza e controllo e chief financial officer di Enel in sostituzione di Alberto De Paoli che ha assunto l’incarico di head of North America e head of Latin America.

Entra nel Gruppo, Gianni Vittorio Armani, fresco di dimissioni dal ruolo di ad e direttore generale di Iren, nominato head of Enel grids. Nuovo ingresso anche per l’avvocato Francesco Puntillo, come head of legal and corporate affairs e

Chi è De Angelis

Laureato in economia e commercio alla Sapienza di Roma, De Angelis (a destra, in alto) ha conseguito un master in business administration presso la Scuola di amministrazione aziendale dell’Università di Torino.
Con esperienza in attività di asset management e finanza straordinaria, sia in ambito nazionale che internazionale, De Angelis ha iniziato la sua carriera come financial controller in Fiat. Successivamente, approdato nel gruppo Tim, ha ricoperto in diverse società il ruolo di chief financial officer e/o chief accounting and control officer. Ha inoltre svolto il ruolo di chief executive officer di Tim Participações e Telecom Argentina S.A.

La carriera di Armani

Laureato in ingegneria elettronica a La Sapienza di Roma, Armani (a destra, in basso) ha completato gli studi in business administration e finance management con un mba al MIT di Boston.
Alla base del suo percorso un’esperienza in consulenza strategica in McKinsey & Company e in Telecom Italia, a cui è seguito un percorso all’interno di diverse società del settore energetico.

Prima del 2005 ha lavorato presso Grtn (Gestore della Rete Elettrica Nazionale) fino alla fusione con Terna. Nei dieci anni successivi, in Terna ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità fino alla carica di ad di Terna Rete Italia. 
Dal 2015 al 2018 è stato presidente e ad di Anas. Nel 2020 è stato direttore strategia, regolatorio e business development in A2A. Nel 2021 la nomina in Iren come ad e direttore generale.

Attualmente Armani ricopre il ruolo di senior advisor per il fondo d’investimento Azimut, oltre a essere consigliere di amministrazione della startup high-tech Green Energy Storage ed è stato consigliere di amministrazione indipendente in varie società tra cui Ital Gas Storage, Cesi e la SGR F2i.