Istituzioni, personalità e tanta gente per l’ultimo addio a Silvio Berlusconi

Condividi

Ai funerali di Stato di Silvio Berlusconi a Milano hanno partecipato i figli Marina, Piersilvio, Barbara, Eleonora e Luigi, la compagna Marta Fascina. Erano presenti anche le massime cariche dello Stato.

Nella prima fila alla sinistra dell’altare erano presenti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’emiro del Qatar Hamad Al Thani, il presidente iracheno Abdul Latif Rashid, i Capitani Reggenti della Repubblica di San Marino Alessandro Scarano e Adele Tonnini. E ancora i presidenti di Senato e Camera, Ignazio La Russa e Lorenzo Fontana, la presidente della Corte Costituzionale Silvana Sciarra e la premier Giorgia Meloni, il sindaco di Milano Beppe Sala. Poi Salvini e i ministri del governo. Negli altri banchi Gianni Letta, Fedele Confalonieri, Massimo Doris, Adriano Galliani, ma anche l’ex moglie Veronica Lario.

I figli di Silvio Berlusconi con marta Fascina durante i funerali in Duomo (foto Ansa)

Al termine del funerale e dopo che il feretro ha lasciato Piazza Duomo centinaia di persone hanno spogliato dei fiori le corone presenti sul sagrato del Duomo.

Presente anche la delegazione del Pd: la segretaria Elly Schlein è accompagnata dei capigruppo Francesco Boccia e Chiara Braga.

Presente anche l’ex premier Mario Draghi. All’ingresso ha salutato il sindaco Beppe Sala e il presidente della Regione Attilio Fontana e poi è entrato nella chiesa. Il ministro Antonio Tajani al Duomo con il vice premier il capogruppo Fi alla Camera Barelli. Anche il premier ungherese Viktor Orban è nel Duomo di Milano per i funerali.

Diversi gli esponenti del mondo dello spettacolo e i protagonisti di tante stagioni delle tv del Cavaliere: tra gli altri Massimo Boldi e Lorella Cuccarini. Poco prima era arrivato anche Gerry Scotti.

Anche l’imprenditore Flavio Briatore è al Duomo. Nella chiesa di Milano ci sono anche i giocatori del Milan Zvonimir Boban, Demetrio Albertini e Franco Baresi. Presente anche l’ex ct del Milan Arrigo Sacchi.

Un abbraccio tra Matteo Salvini e Matteo Renzi nel duomo di Milano in attesa dei funerali di Silvio Berlusconi. Renzi si è poi fermato a salutare l’ex premier e ora commissario europeo Paolo Gentiloni.

Anche Maria De Filippi è al Duomo di Milano. Nelle immagini televisive la si vede parlare con Silvia Toffanin, la conduttrice tv compagna di Pier Silvio Berlusconi.

Partecipa alle esequie anche il leader della Lega Umberto Bossi, accompagnato dal figlio Renzo.

Abiti scuri, perle, diamanti e qualche veletta

Per i funerali di Stato di Silvio Berlusconi nel Duomo prevale – riporta Adnkronos – una rigorosa eleganza, quella del total black, in segno di lutto. In abito scuro i cinque figli del Cav in prima fila, solo il più piccolo, Luigi, indossa un completo grigio: spicca il cappellino con ‘veletta’ d’antan di Eleonora e il ‘cerchietto’ in pelle trapuntata di Barbara. Marta Fascina, compagna dell’ex premier, con capelli raccolti a chiffon, indossa un tailleur scuro con camicia blu navy.

In seconda fila, accanto ai nipoti del leader azzurro, c’è l’ex moglie Veronica Lario, pure in black, con vistosa collana di perle. In tailleur scuro e sottogiacca bianca la premier Giorgia Meloni. Dress code total white per Maria De Filippi, ‘viola’ il protocollo ma per un omaggio al Cavaliere: era lui a raccomandare alle donne di indossare il bianco, e di essere possibilmente bionde.

Tifosi della curva sud del Milan ai funerali di Silvio Berlusconi (foto Ansa)

IN PIAZZA DUOMO

Qualche bandiera di Forza Italia, molte del Mila, selfie, cori e ‘climbing’ sul monumento dedicato a Vittorio Emanuele II a cavallo posto al centro di piazza Duomo a Milano. Così le persone comuni hanno seguito i funerali di Stato di Silvio Berlusconi, scomparso lunedì scorso all’età di 86 anni.

La folla in piazza Duomo a Milano per i funerali di Silvio Berlusconi (foto Ansa)

Tra le persone che seguivano la funzione trasmessa dai maxi-schermi non sono mancate manifestazioni curiose in piazza, come i selfie dei turisti e le evoluzioni di molti ragazzi che per vedere meglio si sono arrampicate sul monumento.

Solo al momento del ‘Silenzio’ eseguito all’interno del Duomo, è calato un rispettoso mutismo seguito da un lungo applauso, al quale si è unito idealmente l’applauso dei presenti all’interno della cattedrale.