Intesa lancia Isybank. Messina: digitale è opportunità; Mediolanum non ci interessa

Condividi

E’ operativa isybank, la nuova banca digitale di Intesa Sanpaolo che si rivolge ai 4 milioni di clienti del gruppo fruitori prevalentemente dei servizi bancari digitali e orientati al mobile banking. La nuova banca digitale è stata presentata a Milano dal ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, e da numerosi manager del gruppo.

La “Scheggia di vetro” è il grattacielo che ospita isybank: alto 121 metri, è il primo a Milano NZEB – Nearly Zero Energy Building con oltre 225mila pannelli fotovoltaici che producono il 65% del fabbisogno energetico per risparmi paria circa 3.000 tonnellate di CO2 annue.

Isybank è uno dei pilastri del piano d’impresa di Intesa Sanpaolo 2022-2025 che prevede 5 miliardi di euro di investimenti per tecnologia e crescita del gruppo. Oltre 650 milioni sono destinati alla realizzazione di Isybank, di cui 128 milioni sono stati investiti nel 2022, altri 152 milioni sono stimati nel 2023. Il piano per la tecnologia e la crescita impiegherà direttamente 4.000 persone di Intesa Sanpaolo tra riconversioni professionali e assunzioni di profili specifici, 2.000 delle quali nel solo ambito It. Ad oggi sono già 400 gli specialisti dedicati alla nuova banca digitale.

L’ad Intesa Sanpaolo Carlo Messina
L’ad Intesa Sanpaolo Carlo Messina

“Il digitale non è una minaccia, per chi è in grado di gestirlo con intelligenza, e dà opportunità di lavoro”. E’ quanto sostiene il consigliere delegato e ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, durante la presentazione della nuova banca digitale, isybank. “Il digitale, l’Intelligenza artificiale rappresentano degli elementi importanti che concorrono a costruire il futuro del sistema bancario mondiale”.

“Noi siamo una banca leader europea indiscussa e vogliamo continuare a essere, anche nei prossimi dieci anni, una delle tre banche campioni d’Europa”. Dice Messina precisando che questo “non si realizza attraverso acquisizioni di altre banche, ma attraverso la tecnologia”. Secondo Messina la tecnologia sarà un “fattore dominante sul mercato, anche per il valore di Borsa”

Antonio Valitutti, ad di IsyBank, nuova banca digitale di Intesa Sanpaolo, annuncia lo slogan della prossima campagna di comunicazione: Banca semplice. Quello che serve quando serve

“Non so se Mediolanum può finire sul mercato, credo che sia un’ottima azienda. Noi abbiamo delle quote di mercato tali in Italia che purtroppo non possiamo fare operazioni di nessun tipo”. Così Messina, interpellato sull’eventuale interesse di Intesa in caso di novità nell’azionariato di Banca Mediolanum dopo la scomparsa di Silvio Berlusconi (

“Sono fiducioso sulla crescita dell’Italia. Lo era già un anno fa quando dicevano che saremmo entrati in recessione”. Afferma ancora il ceo di Intesa Sanpaolo. “Non vediamo segnali di deterioramento significativo” precisando però che “all’Italia nei prossimi anni serve un Pil che cresce al 2%, non possiamo accontentarci dell’1%, altrimenti rimarrà un paese marginale. Oggi invece ha la potenzialità per essere uno dei migliori paesi d’Europa insieme alla Germania”. Il ceo avverte però che “bisogna fare gli investimenti”, in quanto, “sono i veri motori della crescita”. Con il Pnrr questo governo “ha un’opportunità unica di far crescere il paese e portarlo a essere leader in Europa”. Ma questo “credo sia difficile se non accelerare gli investimenti se non si semplifica la burocrazia. E questo è il compito del governo”