Daniel Kretinsky (foto Ansa)

Vivendi firma l’accordo con Kretinsky per Editis

Condividi

Via libera dopo l’approvazione dalla Commissione Ue di Imi come “acquirente idoneo”

Vivendi ha firmato l’accordo per la cessione del 100% di Editis al gruppo International Media Invest (Imi), controllata del gruppo Cmi fondato da Daniel Kretinsky (nella foto, Ansa). Il completamento dell’operazione, ha segnalato la società, è previsto “entro l’inizio di ottobre 2023 al più tardi”.

La fusione con Lagardère

L’intesa era già stata annunciata dalla media company della famiglia Bollorè a fine aprile, in occasione della presentazione dei conti trimestrali.
L’operazione, ricordiamo, si inserisce nel progetto di fusione con Lagardere, per cui la cessione di Editis, acquisita nel 2019 è considerata un passaggio fondamentale per vincere le resistenze dell’Antitrust europea.
E, in linea con questa esigenza, ora Imi dovrà essere approvato dalla Commissione Ue come acquirente idoneo.