All’Arena di Verona una grande serata per la Rai. Sergio: qualità e passione nelle case degli italiani

Condividi

“È stata una grande serata di teatromusicale, premiata da un risultato d’ascolto straordinario – dice Silvia Calandrelli, Direttrice di Rai Cultura. L’inaugurazione della centesima edizione del festival dell’Arena di Verona e la nuova Aida firmata da Stefano Poda, con la direzione di Marco Armiliato e il patrocinio del Ministero della Cultura, sono state per Rai Cultura, che ha trasmesso in diretta l’opera, una sfida importante: lo spazio dell’Arena, la grande musica di Verdi eseguita all’aperto, uno spettacolo tecnicamente complesso sono entrati nelle case di quasi 1 milione e 800mila italiani facendo registrare oltre 13% di share, in una lunga serata televisiva durata più di quattro ore. In particolare l’introduzione allo spettacolo, prolungatosi a causa della pioggia, è stata seguita da oltre 3 milioni di persone con più del 20% di share. Ringrazio tutti coloro i quali hanno lavorato per rendere possibile questo risultato, e in particolare la Fondazione Arena di Verona, il regista TV Fabrizio Guttuso Alaimo, Milly Carlucci, Alberto Angela e Luca Zingaretti, che hanno accompagnato gli spettatori durante una grande serata d’opera che rimarrà nella memoria di molti”.

Roberto Sergio

Grande soddisfazione anche da parte dell’amministratore delegato Rai Roberto Sergio: “Abbiamo portato nelle case degli italiani – dice – la Cultura ‘alta’ e il grande riscontro di pubblico è la dimostrazione che anche un prodotto di questo tipo, realizzato con qualità e passione, è capace di parlare a una platea amplissima. Per questo il mio ringraziamento va al Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, al sottosegretario Gian Marco Mazzi, all’Arena di Verona, a Silvia Calandrelli, a Rai Cultura, e a tutti i protagonisti di questa splendida pagina di tv”.