Top media maggio: lo sport sempre in testa. Crescono lifestyle e news

Condividi

Calcio, soprattutto internazionale, protagonista a maggio. Vogue domina per i post più performanti

Maggio si dimostra ancora una volta sui social il mese dei media sportivi e più nello specifico di quelli calcistici. La Top 15 Media italiani, realizzata per Primaonline da Sensemakers, presenta un podio identico a quello del mese di aprile e vede numeri in crescita, comunque, su tutti i player legati al mondo del pallone.

Calcio internazionale

Tra i contenuti condivisi dalle prime tre testate social, i momenti topici del mese hanno riguardato il calcio italiano e internazionale: la commozione di Zanetti in occasione della vittoria dell’Inter contro il Milan che l’ha portato direttamente a Istanbul 2023 alla conquista del titolo di Champions League; Baschirotto, giocatore del Lecce chiamato in Nazionale e un post sul capitano del Napoli celebrativo della vittoria di Coppa Italia della squadra partenopea.

La crescita dei volumi di engagement è tuttavia più trasversale non solo per i media sportivi ma anche per i media di General News e Lifestyle, tra cui Fanpage, La Repubblica ma anche Webboh.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Entra Vogue

È inoltre da segnalare l’ingresso in classifica per la prima volta da inizio anno di Vogue al tredicesimo posto che conferma la trasversale crescita dei volumi d’interesse in questa classifica anche per il mondo del Fashion. Tendenza che si riscontra anche nel ranking dei best performing post in cui la rivista di moda appare con ben 4 contenuti che vertono sui grandi eventi mondani del mese: dalla sfilata di Bulgari a Venezia al look di Rihanna al Met Gala 2023.

Dazn e Sky sorpassano Giallo Zafferano

Dopo il primato dei mesi scorsi di Giallo Zafferano, anche la classifica per visualizzazioni video per il mese di maggio vede una testata sportiva in pole position, con Dazn seguita da Sky e dal prestigioso magazine culinario che si posiziona quindi al terzo posto. Il denso calendario calcistico del mese di maggio, che fa da preludio alla conclusione di campionati e coppe europee, ha sicuramente inciso negli equilibri del ranking.

Interessante segnalare il caso di Amazon Prime Video che, nonostante scenda di due posizioni nella classifica di video views, di fatto su singoli post totalizza un elevato numero di interazioni tanto da farlo apparire nella classifica dei best performing post con due contenuti video, entrambi inerenti spezzoni della seconda stagione dei Ferragnez.

Best performing post

Se a livello di overall i media sportivi hanno, in parte, la meglio nel ranking della Top15, il mese di maggio, come anticipato, vede all’interno del ranking dei Best Performing Post una forte presenza dei media di General New, Lifestyle e Fashion.

Tre sono i contenuti relativi all’attualità, due di La Repubblica sull’alluvione in Emilia Romagna, e uno del Corriere della Sera sulla protesta di Ultima Generazione a Palazzo Madama dello scorso 23 maggio.

Fondazione Airc con FanPage

La classifica delle Best Paid Partnership su Facebook vede tre delle cinque posizioni occupate dalle testate di Ciaopeople, con Kodami che fa da apri pista e che rappresenta una novità in questa classifica, grazie anche a una partnership con Virbac, nota etichetta di cibo per cani e gatti.
La partnership più performante per Fanpage è con Fondazione AIRC, la quale nel mese di maggio ha portato avanti diverse partnership con diversi editori, tra cui Today.it e Freeda. Quest’ultimo che ritroviamo al primo posto tra le paid partneship più performanti di Instagram con, tra le altre, una partnership con il brand Depilzero.

Tra le partnership di Facebook, fanno eccezione alle testate di Ciaopeople, GialloZafferano, al quarto posto, e che vede come migliore partnership quella con Leffe. GialloZafferano è presente anche nella Top 5 di Instagram, su cui si segnala la partnership con Riso Flora.

Da sottolineare una maggiore attività di paid partnerhsip su Instagram, piattaforma, in grado inoltre di generare un numero più elevato di interazioni. Unica eccezione è rappresentata da Today.it, che fa di Facebook la piattaforma principale delle sue paid partnership.

NOTA_METODOLOGICA_Classifica_MediaItaliani1