Sanremo, Amadeus anticipa qualche novità: regolamento diverso

Condividi

Il regolamento di Sanremo 2024 “sarà diverso da quello degli anni scorsi: ci saranno novità”. Ad anticiparlo Amadeus, direttore artistico e conduttore del festival, ospite di Giorgia Cardinaletti del primo spazio ‘Caffè con’ al Tg1 Mattina Estate.
“Ho finito di scriverlo e lo sto mandando all’approvazione degli avvocati della Rai”, ha detto in un passaggio dell’intervista, ripresa da Ansa, raccontando il suo metodo di lavoro: “ho un quadernone, dal mio primo festival, su cui appunto a penna nomi, idee, che poi possono andare in porto o no, mi serve per focalizzare quello che sto pensando”.

Al lavoro su scenografia e brani

Per l’edizione 2024 comunque sono già partiti i lavori per la scenografia con Gaetano Castelli, mentre parte di questa estate sarà dedicata all’ascolto delle canzoni. “Iniziano ad arrivare quelli dei giovani, poi anche i big, con Sanremo in vacanza in realtà non vai mai perché ascolti le canzoni… Arriveranno a centinaia, ormai anche la discografia anticipa i tempi”. E riflettendo sul successo che i suoi Sanremo hanno sui giovani, ha spoegato: Per me era impensabile che le canzoni di Sanremo dopo una settimana non fossero tra i primi 10 in classifica, ritenevo necessario far sì che il festival rispecchiasse i gusti musicali dei giovani. Sanremo è diventato così un programma per giovani: oltre l’80%, con punte del 90%, dei ragazzi di 14-24 anni seguono il festival”.

Fiorello a Sanremo

A proposito della presenza di Fiorello a Sanremo, che ha annunciato che parteciperà alla serata finale, per portar via Amadeus dopo cinque festival, il conduttore ha scherzato: “Sicuramente me lo ha promesso. Poi, come dico sempre, con lui non c’è mai certezza sul nulla, ma il fatto che possa essere sul suolo ligure mi rende già felice, non può mancare”.