Premi Biagio Agnes (Foto Lapresse)

In Campidoglio la cerimonia di consegna dei ‘Premi Biagio Agnes’

Condividi

Si svolgerà in serata sulla piazza del Campidoglio la cerimonia di consegna dei ‘Premi Biagio Agnes’ con i riconoscimenti al giornalismo di qualità.

All’evento, presentato da Mara Venier e Alberto Matano, presenzieranno con il sindaco di Roma capitale Roberto Gualtieri ‘padrone di casa’, fra gli altri, i ministri degli Esteri Antonio Tajani, dell’Interno Matteo Piantedosi, della Cultura Gennaro Sangiuliano, delle Riforme istituzionali Maria Elisabetta Alberti Casellati, dello Sport Andrea Abodi, il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, il sottosegretario con delega all’Editoria e all’informazione Alberto Barachini, il membro della commissione di vigilanza Rai Rita Dalla Chiesa.

A consegnare i riconoscimenti saranno, fra gli altri, l’amministratore delegato della Rai Roberto Sergio, il direttore del prime time Rai Marcello Ciannamea, il presidente della giuria del ‘Premio Agnes’ Gianni Letta, il direttore del ‘Messaggero’ Massimo Martinelli, la direttrice del ‘Quotidiano Nazionale’ Agnese Pini, il conduttore di ‘Porta a Porta’ Bruno Vespa, l’editorialista del ‘Corriere della Sera’ Antonio Polito, oltre a Tajani, Sangiuliano e Barachini. La giuria, presieduta da Gianni Letta, è composta fra gli altri da Giulio Anselmi, Alberto Barachini, Stefano Folli, Luciano Fontana, Paolo Liguori, Giuseppe Marra, Massimo Martinelli, Agnese Pini, Antonio Polito, Roberto Sergio, monsignor Dario Edoardo Viganò.

Quanto ai premiati, il premio per le istituzioni Ue va alla presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola; a Fiorello il riconoscimento per la televisione, a Sabino Cassese per la saggistica, a Pupi Avati per il cinema, a Sergio Castellitto e Maria Pia Ammirati per la fiction ‘Il nostro generale’, a Stefania Battistini del Tg1 e Lorenzo Cremonesi del ‘Corriere della sera’ per i reporter di guerra, a Francesca Paci della ‘Stampa’ per i quotidiani, a Enrico Stinchelli e Michele Suozzo di Rai Radio3 per la radio, a Margherita De Bac per la divulgazione scientifica, a Silvia Boccardi di ‘Will Media’ per la generazione digitale, a Cecilia Sala del ‘Foglio’ per la generazione podcast, al cast della serie tv ‘Mare fuori’ per la generazione streaming.