Vice passa nelle mani di Fortress per 350 milioni

Condividi

L’operazione coinvolge un consorzio che comprende comprende Soros Fund Management e Monroe Capital

Vice Media sarà venduto a un consorzio guidato da Fortress Investment. Lo segnala l’agenzia Reuters, specificando che il via libera all’operazione è arrivato dal tibunale fallimentare con l’approvazione dell’offerta presentata dal gestore di investimenti.

Dieci offerte

Nel dettaglio, continua l’agenzia, il gruppo di investitori comprende Soros Fund Management e Monroe Capital. La cifra offerta è di 350 milioni di dollari, in rialzo rispetto ai 225 milioni inizialmente offerti.
Secondo Fred Sosnick, avvocato di Vice, sarebbero state ricevute dieci proposte per l’acquisizione dell’intera società e cinque per alcune parti del business.

Anni di difficoltà

Il gruppo media, che oltre a Vice comprende anche il portale Motherboard, nel 2017 era arrivato a vare oltre 5 miliardi di dollari. L’istanza di fallimento era stata presentata nelle scorse settimane, dopo un lungo periodo di difficoltà, culminato con l’annuncio di una fetta molto alta di tagli.

(Nella foto, i cofondatori Shane Smith, e Suroosh Alvi (Foto Ansa))