Alessandro Tommasi lascia Will Media. Riccardo Haupt nuovo ad

Condividi

Tommasi vuole studiare ed elaborare proposte per le giovani generazioni.

Ieri nel tardo pomeriggio Alessandro Tommasi (nella foto a sinistra) ha raccolto tutte le persone che lavorano a Will Media per comunicare la sua intenzione di lasciare l’azienda che aveva cofondato nel gennaio 2020. Un ‘idea di grande successo trasformata in un sistema di contenuti nativi sui social, una community che può contare su 2 milioni di follower complessivi sulle diverse piattaforme social, oltre 1.3 miliardi di interazioni solo su instagram nel 2022, 2 milioni di ascolti mensili sui podcast e 400 milioni di video visualizzazioni lo scorso anno. 

Studio e raccolta di proposte

 Questo lavoro a contatto con i tanti mondi giovanili toccati da Will, interagendo dialetticamente e criticamente con la politica e organizzando eventi dibattito e di formazione  in giro per il Paese, ha fatto venire voglia a Tommasi di dedicarsi a nuove strade “per contribuire alla scrittura delle regole”, dedicandosi a tempo pieno ad un’attività di studio e raccolta di proposte per dare risposte ai temi più urgenti per le giovani generazioni. 

Haupt nuovo ad

È una scelta che Tommasi può fare perché, dal luglio 2022, Will Media fa integralmente parte del gruppo Chora Media a cui il fondatore aveva venduto le proprie partecipazioni azionarie.
Per cui non ha nessun legame che lo vincola, ne impegni con i nuovi azionisti di Chora Media che hanno già individuato come nuovo amministratore delegato Riccardo Haupt (nella foto a destra), attuale head of strategy e chief revenue officer, un PhD in Law and Economics conseguito all’Università Bocconi e – prima di entrare in Will – esperienze con diversi centri di ricerca, think tank e studi legali d’affari in Europa. 

Mario Calabresi (foto LaPresse)

“Questo passaggio, dice Mario Calabresi, ceo di Chora Media e presidente di Will, avviene in un momento di grande crescita della società e la figura di Riccardo Haupt garantisce una totale continuità di strategia e di progetto essendo Riccardo,  già coinvolto in tutti i processi decisionali di Will dalla sua fondazione nel 2020. La squadra di Will è solida, motivata e ha tutta la nostra fiducia. Ad Alessandro auguriamo nuovi successi, ringraziandolo per quanto ha costruito e per il grande lavoro fatto insieme”.

Per Tommasi sicuramente un saluto non facile. Perché lasciare l’azienda che hai contribuito a fondare e guidato “è un momento inteso”, come ha detto sottolineando che sa “che il team è ben organizzato e con Riccardo potrà affrontare nuove sfide e andare verso nuovi successi. Sento il bisogno di preservare Will lasciandola, mentre mi appresto a trovare nuove strade. Ai soci il più grande ringraziamento per il percorso e per aver capito un mio bisogno profondo di impegno”.