La pubblicità in radio torna a crescere. Fcp: salgono campagne e investitori

Condividi

Maggio registra un +5,5%. Il progressivo da inizio anno sale al 4,4%

Dopo il brusco calo di aprile, tornano in positivo gli investimenti pubblicitari radiofonici del mese di maggio. I dati rilevati dall’Osservatorio Fcp-Assoradio coordinato dalla società Reply, hanno registrato un + 5,5%, con il da inizio anno che si attesta al + 4,4%.

Il commento del presidente Amorese

“L’andamento degli investimenti sul mezzo radio riprende il segno positivo registrato nei primi tre mesi dell’anno, dopo un aprile condizionato dai cosiddetti ponti vacanzieri, che hanno ridotto le giornate pubblicitarie utili”, ha rilevato nel suo commento il presidente di Fcp AssoRadio, Fausto Amorese.
“Nei primi cinque mesi dell’anno 2023 risultano ampiamente favorevoli i diversi indicatori che denotano la solidità del nostro comparto”.

“Oltre alla crescita dei fatturati pubblicitari registriamo infatti un parallelo incremento degli annunci, conteggiati in secondi (+8%), delle campagne pubblicitarie (+6%) e degli inserzionisti (+3%)”.

“Le nostre consuete analisi basate su un confronto in volumi di spazi (secondi), confermano nel periodo gennaio-maggio 2023 il favorevole andamento di numerosi comparti economici. Fra di essi, ha rilevato, si sono distinti in particolare Distribuzione, Automotive, Abitazione, Tempo Libero, Turismo e viaggi, Edilizia, Farmaceutici, Cura Persona, Elettrodomestici e bevande”.