Juve: ad Agnelli 16 mesi di inibizione per il caso stipendi

Condividi

Dopo i 24 mesi di squalifica per le plusvalenze, il Tribunale federale nazionale della Figc ha inflitto ad Andrea Agnelli, ex presidente della Juventus, sedici mesi di inibizione e 60 mila euro di multa per la cosiddetta ‘manovra stipendi’ e i rapporti con gli agenti, su cui il club e gli altri dirigenti avevano patteggiato nel maggio scorso.
Lo segnala l’agenzia Ansa, ricordando che il procuratore Figc aveva chiesto 20 mesi.

Secondo fonti della difesa, citate dalla stessa agenzia, Agnelli attende le motivazioni per valutare il ricorso.