Bfc Media cede ‘Bike’ a Tiscali Italia

Condividi

Nell’operazione da 106mila euro coinvolto il canale tv, social, sito e rivista

Non solo l’assetto societario. Bfc Media riorganizza anche i suoi asset editoriali, annunciando di aver formalizzato la cessione a Tiscali Italia Spa, “del complesso di beni aziendali, funzionali al brand ‘Bike'”.
L’operazione comprende il canale del digitale terrestre LCN 259, la teca dei filmati, la rivista denominata Bike, ll sito internet bikechannel.it, oltre che i loghi e i canali social.

“Il comparto presidiato da Bike non è più ritenuto né strategico, né sostenibile, e la Società ha ritenuto dunque opportuna la sua dismissione”, si legge nella nota che annuncia l’accordo.
Aggiungendo nel dettaglio che “la dismissione rientra in un generale quadro di razionalizzazione e deriva dalla considerazione che le attività peculiari di Bike, relative all’ambito della smart mobility, non sono riuscite a trovare un’efficace sinergia con le attività tradizionali di Bfc Media. Inoltre, l’ingresso de L’Espresso nel perimetro della Società, ha richiesto di concentrare le risorse umane e finanziarie su questa linea editoriale”.

Valore economico

La cessione da 106.500 euro, “è condizionata all’ottenimento, da parte di Tiscali Italia Spa, della voltura dell’autorizzazione a trasmette sul digitale terrestre al canale LCN 259”. “L’efficientamento per la Società è stimato in Euro 400.000,00 quattrocentomila/00) su base annua.
Bfc Media e Tiscali Italia hanno inoltre sottoscritto un contratto di servizi interinali della durata di un anno, teso a garantire la continuità del brand in tutte le sue componenti.

Gli aspetti notarili sono stati curati dal Notaio Scaravelli di Milano e dal Notaio Sbardella di Roma.

Il futuro di ‘Bike’

Dopo il recente lancio dei verticali Gamesurf, dedicato al Gaming e Entertainment, e del femminile Milleunadonna, con l’acquisizione di ‘Bike’, Tiscali ha come obiettivo quello di ampliare l’offerta di contenuti editoriali e servizi, continuando nel progetto di riposizionarsi come media company.

Bike, ricorda il nuovo editore – di proprietà gruppo Tessellis – “è una realtà crossmediale”, con una community che raggiunge, sui diversi canali, oltre 3 milioni di persone.