Elon Musk (foto Ansa)

Musk sfida ChatGpt e Google con la sua xAI

Condividi

Elon Musk apre ufficialmente la sua sfida a ChatGpt e Bard. Il miliardario ha lanciato xAI, la sua società di intelligenza artificiale.

La startup è composta da ex ricercatori di OpenAI, Google DeepMind, Tesla e dell’Università di Toronto. Il team è guidato da Dan Hendrycks, che attualmente guida il Center for AI Safety, un’organizzazione con sede a San Francisco.
La società sarà gestita separatamente dalle altre di Musk, ma la tecnologia che sarà sviluppata andrà a vantaggio delle sue aziende, inclusa Twitter.

“L’obiettivo di xAI è comprendere la vera natura dell’universo”, è scritto sul suo sito, mentre Musk su Twitter ha aggiunto che l’obiettivo della nuova società è quello di “comprendere la realtà” e rispondere alle grandi domande della vita.

Il rapporto tra Musk e l’AI

Il debutto di Musk nel settore non è una novità. Escludendo il fatto che l’imprenditore è stato tra i co-fondatori di OpenAi nel 2015, lasciata nel 2018, lo scorso aprile, in una intervista a Fox News, aveva condiviso i dettagli dei suoi piani per un nuovo strumento di intelligenza artificiale chiamato TruthGPT.

Un interesse che però non gli ha impedito di mettere in allarme sugli sviluppi della nuova tecnologia, definendola “la nostra più grande minaccia esistenziale”.