Silvia Toffanin (foto Ansa)

Top social programmi tv. Podio Mediaset: Toffanin batte Blasi e De Filippi

Condividi

Fermo da maggio in tv, a giugno ‘Verissimo’ conquista la vetta social con il discorso di Piersilvio Berlusconi ai dipendenti di Mediaset dopo la morte del padre. Toffanin si lascia alle spalle gli ultimi sussulti del talent musicale ‘Amici’ e le puntate decisive dell’Isola dei Famosi’. In graduatoria sette titoli sono di Viale Mazzini, sei di Cologno e due di La7

La morte di Silvio Berlusconi, il 12 di giugno, ha rappresentato una sorta di spartiacque nella storia della tv commerciale e del Paese. Le reti Mediaset e quelle Rai, per giorni hanno dedicato grandissima attenzione alle celebrazioni dell’uomo che – tra tv e politica – ha certamente cambiato e influenzato in profondità la vita e il costume degli italiani per almeno un trentennio. 
I social hanno per una volta giocato un ruolo sussidiario, salvo poi tornare a occupare una parte molto più attiva della scena – nel racconto e nel commento – quando al centro della vicenda sono passati il tema del destino delle aziende di Fininvest e quello della suddivisione dell’eredità (non solo economica) tra il fratello del Cavaliere, i figli dei due matrimoni, gli amici, l’ultima compagna Marta Fascina. 

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Cologno monopolizza la vetta 

A giugno la classifica dei Programmi TV più attivi sui social stilata per Primaonline da Sensemakers, fa registrare un quasi conseguente primato dei programmi del palinsesto Mediaset.
Vince un po’ a sorpresa ‘Verissimo’ – il talk condotto da Silvia Toffanin su Canale5, terminato a metà maggio – che ha conquistato i primi tre posti nella graduatoria dei best post. 
Toffanin batte per interazioni (1,9 milioni), l’amica Ilary Blasi (1,3 milioni con l’‘Isola dei Famosi’) e Maria De Filippi (1,3 milioni con ‘Amici’), che però hanno fatto molto meglio, soprattutto l’Isola (19,5 milioni), in termini di videoviews.

A fare il botto in termini di visualizzazioni video però, a giugno, è stato soprattutto il Tg3, che ha raggiunto quota 30,4 milioni (trainato dal tragico video dei ‘The Borderline’ sull’incidente a Roma che ha provocato la morte di un bambino). 

L’edizione appena terminata dell’adventure reality ha quindi complessivamente superato nel mese di giugno le performance di ‘Amici’. In realtà ‘L’Isola dei Famosi’ rispetto al mese precedente ha fatto registrare sia un calo tanto nelle ‘actions’ (-40%) quanto nelle video views (-57%); la flessione è in parte giustificata da un numero inferiore di contenuti pubblicati (-33%, passando da oltre 1.400 contenuti di maggio ad appena poco più di 900 a giugno).
Il contenuto più performante è stato il post sulla proclamazione del vincitore dell’edizione 2023, il ‘radiofonico’ Marco Mazzoli.  

‘Amici’ è arrivato terzo, ma va considerato come il programma in tv sia finito il 14 maggio. A giugno però a fare da traino all’engagement è stato il concerto di ‘Amici Full Out’ svoltosi l’11 del mese, in cui i partecipanti del talent hanno avuto la possibilità di esibirsi e far ascoltare al pubblico i propri inediti. 

Fuori dal podio

Nella classifica di giugno oltre alle prime tre posizioni, Mediaset ha conquistato il sesto posto con ‘Le Iene’, il nono con ‘Striscia la Notizia’ ed il quindicesimo con ‘Zelig’, tornato in onda in replica su Canale 5, per un totale di sei collocazioni nel ranking.

Alla fine, viaggiando però con molti titoli nelle posizioni di retroguardia del top15, sette brand li ha però piazzati la Rai. Per Viale Mazzini, tra i programmi ‘vincenti’ di giugno vanno annoverati i brand d’informazione: ‘Chi l’ha visto?’ (quarto), nonchè il già citato Tg3 (quinto). Per entrambi da segnalare anche l’incremento delle video views: +117% per il programma di Federica Sciarelli e +103% per il telegiornale di Rai3. 

In termini di contenuti, a trainare il programma dedicato alla ricerca di persone scomparse e all’approfondimento di casi di cronaca, sono stati la morte di Giulia Tramontano e il caso Kata. Invece, per il Tg3 – come detto – a predominare sono stati i contenuti dedicati alla tremenda vicenda dell’incidente di Roma causato dal gruppo di youtuber.
Sia per il primo che per il secondo programma, il social trainante è stato Facebook sia per interazioni che per visualizzazioni video.

Oltre ai brand già citati, Rai a giugno può annoverare il settimo posto nel ranking di ‘Viva Rai2’, l’ottavo di ‘Report’, l’undicesimo di ‘La vita in diretta’, il dodicesimo del Tg2 ed il tredicesimo di ‘E’ sempre mezzogiorno’. Due nuovi ingressi in classifica, infine, chiamano in causa le attività tv Urbano Cairo e di La7, con ‘Propaganda Live’ e il Tg La7 di Enrico Mentana in graduatoria, quest’ultimo trainato su Instagram da attualità politica e cronaca internazionale.   

Best post: La morte di Silvio Berlusconi in primo piano 

Il ranking dei post più performanti del mese di giugno è dominato da Mediaset. In vetta ci sono tre contenuti di ‘Verissimo’, poi nel cuore della top dieci si sono segnalati cinque post di ‘Amici’, con il quinto ed il settimo posto de ‘Le Iene’ a completare una lista interamente composta da brand editi a Cologno. 
E non c’è dubbio che – come detto in apertura – la morte di Silvio Berlusconi abbia avuto un riflesso importante su pubblicazioni da un lato e condivisioni dall’altro. 

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Nonostante l’edizione 2023 di ‘Verissimo’ si fosse conclusa il 14 maggio, a partire da poco più di un mese dopo la pausa, sui social il programma della Toffanin ha monopolizzato il podio della classifica con due contenuti su tre che lanciavano il discorso di Pier Silvio Berlusconi ai dipendenti in ricordo del padre scomparso.

L’altro contenuto forte pubblicato dal programma è stato quello dedicato al matrimonio di Virginia Mihajlovic e il calciatore Alessandro Vogliacco.
Anche ‘Le Iene’ hanno dedicato uno dei due contenuti con cui sono presenti nel ranking alla scomparsa del fondatore di Fininvest. Per ‘Amici’, invece, i contenuti più performanti sono stati quelli relativi al concerto ‘Full Out’.
Unicum del mese di giugno, in uno scenario di contrazione dei volumi di interazioni, è stato il dominio di contenuti video e di Instagram, ma con in vetta un video su Facebook.

NOTA-METODOLOGICA_Classifica_ProgrammiTV