TikTok lancia il servizio Music anche in Australia, Messico e Singapore

Condividi

A pochi giorni dal lancio, TikTok espande il suo servizio di streaming musicale in altri Paesi, aggiungendo a Brasile e Indonesia anche Australia, Messico e Singapore.

Accordi con alcune Major

Il servizio permette agli utenti di accedere ad una vasta libreria di brani disponibili online e ascoltarli in streaming o scaricarli sul proprio dispositivo. E integra anche una sezione dove scoprire consigli personalizzati, creare playlist collaborative con gli amici e ricercare canzoni partendo dal testo o facendo ascoltare all’app uno spezzone audio, come per Shazam.

Il social ha ottenuto in licenza i cataloghi delle maggiori case discografiche al mondo, tra cui Universal Music Group, Warner Music Group e Sony Music.

Versione beta

Per ora, TikTok Music è disponibile solo su invito per una ristretta cerchia di utenti. Una questione, come spiega il sito Techcruch, non solo tecnica ma anche di business.
Il social controllato dalla cinese ByteDance vuole infatti capire se l’offerta può funzionare, visto che richiede il pagamento di un abbonamento, proprio come le concorrenti, da Spotify ad Apple Music.
I prezzi vanno dagli 8,16 dollari equivalenti in Australia ai 6,86 dollari in Messico e 7,48 dollari a Singapore.