Cala la pubblicità sul mezzo GO TV. Sajeva: pesa il confronto con uno straordinario 2022

Condividi

L’Osservatorio FCP-Assogotv (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità) ha raccolto i dati relativi al fatturato pubblicitario del mezzo GO TV, nel mese di Giugno 2023.

Giugno 2023: i dati evidenziano per il mese di Giugno 2023 un fatturato totale di € 1.077.605,00 pari al -4,9% sul 2022.

Gennaio- Giugno 2023: i dati evidenziano per il periodo Gennaio-Giugno 2023 un fatturato totale di € 5.541.106,00 pari al +41,1% sul 2022.

” Nel primo semestre la GOTV si è dimostrata un mezzo in salute. Nel mese di giugno, per la prima volta dopo 15 mesi, leggiamo un leggero segno negativo motivato da una performance straordinaria registrata nel 22, che comunque non inficia la performance complessiva del mezzo che rimane stabile ben oltre il double digit”, commenta Angelo Sajeva, Presidente FCP-Assogotv. “La GoTV, supportata da strumenti di tech analytics di cui ogni player si è dotato con investimenti ingenti e un’attività di ricerca e sviluppo costante, ha chiaramente mostrato i propri contributi sui target più difficili e costosi: in primis i giovani 18-44, il target che passa più tempo fuori casa, ma anche i profili adulti di fascia alta e medio alta, target business su cui fare reach incrementali a costi efficienti. Un’ulteriore dimostrazione della duttilità di un mezzo capace di attivare target sfuggenti e definite community di consumo, è la varietà merceologica dei nostri break pubblicitari che ospitano quotidianamente campagne di brand e di prodotto che vanno dal largo consumo all’automotive, dal turismo ai fashion goods, dalle utilities al pharma”.