Classifica dei marchi di auto più citati su stampa e web: Ferrari, Fiat e Tesla sul podio

Condividi

Ferrari, Fiat e Tesla dominano le classifiche dell’informazione stampa e web in Italia nel mese di luglio 2023. L’analisi fatta per Primaonline.it da di Volocom, azienda leader nel monitoraggio e analisi dei media, anche per il mese di luglio ha monitorato e analizzato le citazioni sui media dei marchi più importanti del settore automotive.

Classifica dei marchi di auto su stampa e web a luglio 2023

Ferrari, tra cinema e hypercar: il Cavallino rampante domina la scena mediatica

Ferrari si conquista il primo posto nella classifica di luglio, grazie anche all’attesa per il film “Ferrari” di Michael Mann. Fiat supera Mercedes nella classifica, che aveva surclassato gli altri marchi nel mese di maggio, ora scesa in nona posizione.

Enzo Ferrari e Adam Driver

Il noto regista Michael Mann ha scelto di portare sulle strade e sui circuiti d’Italia le riprese del suo nuovo attesissimo film “Ferrari”, interpretato dal candidato all’Oscar Adam Driver nel ruolo di Enzo Ferrari. Si tratta del biopic dedicato al famoso imprenditore, dirigente sportivo e pilota automobilistico italiano, fondatore dell’omonima casa di auto. Il produttore Niels Juul, in un post su Instagram durante il Festival di Cannes, ha scritto: “Arrivederci, ci rivedremo a Venezia con Ferrari.”

Inoltre, Ferrari sta preparando una nuova hypercar, chiamata provvisoriamente F250, che dovrebbe debuttare nel 2024. Si tratta di un modello ispirato alla Ferrari SF90 Stradale, che avrà una potenza superiore ai 1.000 cavalli e una velocità massima di oltre 350 km/h. La F250 sarà anche la prima Ferrari a rinunciare al motore V12 per adottare un powertrain ibrido plug-in con motore a 6 cilindri, seguendo la tendenza all’elettrificazione del settore. La F250 sarà destinata a un pubblico molto ristretto e avrà un costo di oltre 2 milioni di euro.

B-SUV (Foto repubblica.it)

Fiat, tra Topolino e B-SUV: il rilancio delle icone italiane

La Fiat si riconquista nuovamente un meritato secondo posto, con il ritorno sul mercato della Fiat Topolino. I media citano notevolmente l’iconica Fiat Topolino, simbolo di una rivoluzione tutta italiana. Il modello presenta due versioni. La prima con un design che stacca dalle due precedenti realizzazioni Stellantis (la AMI e la Rocks-e), pur mantenendone la semplicità: dotata di una coppia di portiere, con il tetto in vetro oscurato ed una tendina parasole che permette di mitigare l’effetto serra causato dal sole estivo. La versione Dolce Vita, invece, è priva di portiere, con un tettuccio apribile e un elegante battitacco in metallo.

Nuova Fiat Panda (foto Newsauto)

La Fiat ha inoltre annunciato la data di presentazione della nuova Panda, che cambierà radicalmente il design e le caratteristiche della storica city car italiana diventando un B-SUV, tra elettrico e ibrido. Intanto, in Cina è già acquistabile una Panda molto diversa (che non c’entra nulla con il marchio Fiat, è rinominata “Panda” infatti per l’animale), prodotta dalla Geely, è una citycar elettrica a basso costo. La vettura ha un design simpatico e colorato, con un tetto apribile e un grande schermo multimediale. Ha una potenza di 40 cavalli e un’autonomia di 150 km. Purtroppo, però, non sarà venduta fuori dalla Cina.

Tesla, tra guida autonoma e Cybertruck: un bronzo con l’occhio al futuro

Tesla si guadagna una dignitosa medaglia di bronzo, scalando tre posizioni rispetto alla classifica precedente.

La maggior parte delle citazioni di Tesla riguardano le ripercussioni che la riduzione dei prezzi dei suoi modelli ha avuto sui risultati finanziari della casa di Palo Alto nel secondo trimestre 2023. Nel periodo tra aprile e giugno le consegne e ricavi hanno raggiunto cifre record, ma la marginalità operativa è scesa sotto il 10%. Nello specifico, il fatturato è aumentato del 47%, raggiungendo quota 24,93 miliardi di dollari. La performance negativa a Wall Street emerge dopo un guadagno di circa il 170% da inizio anno, ma nasce anche da una trimestrale considerata standard dagli analisti. Tesla ha confermato la guidance per una produzione di 1,8 milioni di veicoli nell’intero esercizio. Un dato negativo da non sottovalutare è stato il declino dal 25,0% al 18,2% per il margine lordo, contro il 18,8% del consensus.

Ma ci sono anche grandi novità per lo sviluppo della guida autonoma: DOJO è il nuovo supercomputer lanciato da Tesla, ha una potenza di calcolo impressionante che gli permette di addestrare modelli complessi per migliorare la guida autonoma delle auto Tesla. DOJO rappresenta una svolta nel campo dell’IA e promette di ridefinire le capacità dei veicoli e aprire nuove prospettive per l’innovazione tecnologica del prossimo futuro.

Tesla sta anche lavorando al Cybertruck, il suo truck elettrico che ha già ricevuto 1,9 milioni di ordini e che sarà prodotto nello stabilimento di Austin.

Consulta qui sotto la classifica completa dei marchi automotive più citati dai media italiani nel mese di luglio 2023 e la distribuzione delle uscite su stampa e web per i tre marchi sul podio: Ferrari, Fiat e Tesla.