Mondiali di calcio femminili, superato il milione di persone negli stadi

Condividi

Un milione di tifosi ha già attraversato i tornelli degli stadi durante i Mondiali di calcio femminili in corso in Australia e Nuova Zelanda.

L’organizzazione ha deciso di festeggiare l’evento con una cerimonia molto particolare in occasione della partita tra Portogallo e Stati Uniti, all’Eden Park di Auckland: la statunitense Rebecca Sheely del Colorado è stata la milionesima tifosa ad entrare in uno stadio durante la competizione iridata e per questo è stata accolta da “Tazuni™, la mascotte dei Mondiali. Rebecca e sua figlia Janelle hanno seguito la squadra degli Stati Uniti nelle ultime tre Coppe del Mondo femminili FIFA e sono state felicissime della “sorpresa” della Fifa: “Credo che ci serva un’altra valigia”, ha detto Rebecca ridendo mentre veniva riempita di gadget da Tazuni. L’interesse per la coppa del mondo femminile, sottolinea la Fifa, sta superando le previsioni, con quasi 1,7 milioni di biglietti venduti: prima del torneo era stato fissato l’obiettivo di 1,5 milioni di spettatori.

Con la finale ancora a 19 giorni di distanza e 22 partite da disputare dopo quelle di martedì, la Fifa vuole raggiungere “l’obiettivo di ospitare il più grande evento sportivo femminile di sempre”. La madre e la figlia, originarie del Colorado, hanno raccontato di aver viaggiato per tutta la Nuova Zelanda per assistere alle partite degli Stati Uniti e ammirare le attrazioni locali, e di essere rimaste colpite dal modo in cui il Paese ospitante ha accolto il torneo. “Le persone sono molto più consapevoli e interessate rispetto ai Mondiali precedenti, tutti sono coinvolti – hanno detto – Abbiamo parlato con un negoziante a caso e persino lui ci ha chiesto della partita. Non siamo abituati a questo. È semplicemente fantastico”.