Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alessio Butti (foto Ansa)

Butti: per banda ultra larga 2,8 miliardi di investimenti. Illustrata la strategia 2023-26

Condividi

Il Sottosegretario con delega all’Innovazione tecnologica, Alessio Butti, ha illustrato e condiviso ieri, in Consiglio dei ministri, la nuova Strategia Nazionale per la Banda Ultra Larga.

La nuova Strategia Nazionale, frutto della consultazione con gli operatori di settore e del lavoro del Comitato Interministeriale per la Transizione Digitale presieduto dal Sottosegretario Butti, mette in campo, per il triennio 2023-2026, un piano di azione volto al consolidamento infrastrutturale di reti fisse e mobili, allo sviluppo e all’adozione di infrastrutture di nuova generazione e ad interventi a sostegno della domanda.

Sviluppata in quattro aree di intervento, la nuova Strategia prevede investimenti per circa 2,8 miliardi di euro di cui una parte derivante dalle economie maturate nell’ambito degli interventi PNRR per la Banda Ultra Larga e, a tale fine, sono già in corso interlocuzioni con la Commissione Europea per la preventiva condivisione.

“La nuova Strategia sulla Banda Ultra Larga consente di affrontare con più serenità la digitalizzazione del Paese. Con la condivisione del Consiglio dei ministri, diamo il via ad un piano d’azione strategico per recuperare i ritardi e le inefficienze del passato, accelerare lo sviluppo della connettività veloce in tutto il Paese e rilanciare il settore delle telecomunicazioni. Stiamo lavorando intensamente a questo progetto con le istituzioni coinvolte e al fianco degli operatori. Grazie alla connettività ad alte prestazioni potremo aumentare la qualità dei servizi, ridurre i divari territoriali e garantire notevoli risparmi per imprese e cittadini” commenta il Sottosegretario Butti.