“La presenza di quotidiani in classe è uno straordinario presidio civico e formativo”

Condividi

“La presenza dei quotidiani in classe sarebbe certamente uno straordinario presidio civico, oltre che formativo, per i ragazzi. Non a caso storicamente il Giornale di Sicilia da sempre porta avanti iniziative di questo tipo, con Cronaca in classe prima, con GDScuola oggi”.

A dirlo all’Adnkronos il direttore del Giornale di Sicilia Marco Romano, commentando l’appello del Presidente dell’Associazione nazionale presidi Antonello Giannelli di utilizzare i quotidiani in classe.

“Restiamo convinti che una buona formazione dei giovani di domani passi necessariamente attraverso una buona e corretta informazione dei giovani di oggi- spiega il direttore Romano – Quel che va sottolineato, piuttosto, è la non trascendentale consapevolezza e applicazione in materia da parte del corpo insegnanti, la cui preparazione e predisposizione in tal senso è spesso inferiore perfino alla volontà dei ragazzi stessi. E questo, al di là di ogni ipocrisia, è quello che forse ci preoccupa in assoluto di più”.