Per Meloni meglio la comunicazione fai da te

Condividi

Insolito comunicato di Palazzo Chigi sull’ ampia relazione ai suoi ministri

La presidente del consiglio, Giorgia Meloni, si presenta al primo consiglio dei ministri dopo la pausa estiva con una lunga relazione sulla strategia di politica economica in vista della prossima legge di bilancio. Di fronte alla penuria di risorse la sua ricetta, è una spending review politica e uno stop alle riforme del passato che non convincono. La presidente non si presenta però alla conferenza stampa, dove il sottosegretario Mantovano e i ministri Piantedosi, Giorgetti e Sangiuliano illustrano i provvedimenti approvati.

Preferisce lasciar circolare presso i principali media la sua relazione, che viene sintetizzata anche nel comunicato ufficiale di Palazzo Chigi. Il comunicato contiene stralci virgolettati dei temi più importanti dalla conferma del cuneo fiscale, ai problemi dell’ immigrazione e della violenza sessuale, fino alla riforma costituzionale. Una prassi che in alcuni ambienti politici viene considerata piuttosto originale. ‘’Di solito – rilevano le fonti – il comunicato del consiglio dei ministri è limitato alla descrizione dei provvedimenti approvati. Tanto spazio alle dichiarazioni del presidente è insolito’’.

Ma non è affatto insolito per Giorgia Meloni rivolgersi direttamente, attraverso i social, ai cittadini, assumendosi direttamente la responsabilità delle decisioni del suo governo, come ha fatto con la tassa sugli extraprofitti delle banche.

Ora rompendo la tradizione di ‘’asettico’’ contenuto, anche il comunicato di Palazzo Chigi, diventa, come i social, un mezzo per comunicare direttamente. In circostanze delicate come la vigilia della legge di bilancio, che mette a rischio tante promesse elettorali, le domande dei giornalisti possono diventare infatti troppo scomode.

Comunque il protagonismo e il dirigismo della leader nella comunicazione l’ha finora premiata, come dimostrano recenti sondaggi che la indicano, dopo circa un anno di governo, in testa nel gradimento rispetto tutti gli altri Presidenti del consiglio, superata solo da Silvio Berlusconi. E ciò la spinge a continuare su questa strada, coprendo tutti gli spazi e offrendo prodotti fatti e finiti che possono facilitare il lavoro dei media, ma non rispondono alla logica dell’informazione giornalistica.