La Rai cerca casa a Roma per sei anni

Condividi

Scade al 30 settembre il bando che la Rai ha pubblicato per cercare due immobili a Roma, in cui trasferire gli uffici provvisoriamente, durante i lavori di restrutturazione e riorganizzazione delle sue sedi nella capitale.

Cosa cerca la Rai

In base ai dettagli del bando, pubblicato a giugno, gli spazi richiesti saranno destinati a uffici direzionali ed operativi e dovranno essere disponibili dal 30 giugno 2024.
Il primo immobile deve avere una metratura tra 2 e 3.500 metri quadri, il secondo “superficie utile lorda fuori terra di 25.000 mq circa”.

Nel trasloco saranno coinvolte poco meno di 1150 postazioni di lavoro, con un centinaio (120) destinate al primo edificio, e le restanti 1000 al secondo.
L’area interessata, si legge ancora, deve essere all’interno del Grande Raccordo Anulare, “in area dotata di elevato grado di accessibilità, garantita dalla prossimità alle principali linee di trasporto urbano e ferroviario, nonché da vie di comunicazione stradale”. “Preferenziale” viene definita “la localizzazione in zone centrali o semicentrali dei quadranti Nord della città”.

Sei anni dal 2024

Secondo le indicazioni, il contratto sarà della durata di 6 anni “eventualmente rinnovabili, con facoltà di recesso ad nutum da parte di RAI, esercitabile con un preavviso di sei mesi”.