Spalletti deprime Berlinguer e i talk. Vespa non sfrutta il traino azzurro

Condividi

La Nazionale di calcio, in campo al Meazza dalle 20.45, mette in discussione gli ascolti dei programmi d’informazione delle due fasce principali. Si difende ‘E’ sempre Cartabianca’, col suo impianto da talk più al femminile, mentre il battesimo di ‘Porta a Porta’ non approfitta del traino del calcio.

 Martedì anomalo, quello del 12 settembre, perché tutti i programmi di access e prima serata si sono trovati a scontrarsi con la diretta di Italia-Ucraina su Rai1, partita divenuta già decisiva per la qualificazione della Nazionale ora affidata a Luciano Spalletti agli Europei di calcio del 2024.

L’Incontro di San Siro, vinto dagli Azzurri per due a uno, ha avuto 7.688.000 spettatori pari al 38.07%. Il match pareggiato in Macedonia del Nord, sabato 9 settembre, aveva raggiunto quota 6 milioni, ma con il 39,6% di share in una serata con una platea complessiva molto più ridotta.

Paolo Del Debbio e Mauro Corona da Bianca Berlinguer

Ma torniamo al bilancio di ieri. Con la Nazionale a raccogliere gran parte del pubblico maschile, si è difesa benino Bianca Berlinguer alla sua seconda prova su Rete4.

La trasmissione del resto, ha sempre avuto un impianto – sitcom con Mauro Corona compresa – in grado di raccogliere una quota rilevante di pubblico femminile.

Concita De Gregorio

Ieri ‘E’ sempre Cartabianca’ ha raccolto 939mila spettatori ed il 7% di share, in calo tutto sommato accettabile dopo che all’esordio aveva avuto 1,2 milioni di spettatori ed il 9,6% di share.

Berlinguer ha ampiamente battuto la concorrenza più diretta, che era quella di Manuela Moreno su Rai3. ‘Filorosso’, infatti, ha conseguito dopo una presentazione di 33 minuti a 748mila e 3,7% di share, solo 331mila spettatori ed il 2,22%.

Lombardi entusiasta

“Sono entusiasta dell’ottimo risultato di ieri sera. Bianca Berlinguer ha trovato a Mediaset la sua casa e l’importante dato di ieri lo conferma: superare il 7% di share contro un evento decisivo come la partita di qualificazione della Nazionale (38% di share) ci dice che sta nascendo una grande sintonia anche con il pubblico di Retequattro. Le premesse sono decisamente le migliori”. Dichiara Sebastiano Lombardi, direttore di Retequattro.

Peter Gomez, Riccardo Iacona e Mario Bechis da Manuela Moreno

Il secondo programma più visto della serata è stata la proposta di Canale5, ‘Brooklyn’, capace però di ottenere solo 1,457 milioni di spettatori e l’8%. Più della Berlinguer ha fatto anche il film di Italia 1: ‘The Day After Tomorrow – L’alba del giorno dopo’ ha avuto 1,245 milioni di spettatori pari al 7,4%. Va inoltre considerato che su Rai Sport, tra le 21.17 e le 23.39, l’incontro degli Europei di volley, Italia-Olanda, vinto dagli Azzurri al tie break, ha avuto ben 1,205 milioni di spettatori con il 6,9%, che è un gran risultato vista la parziale sovrapposizione con il match di calcio su Rai1.

In seconda serata – considerato il traino della Nazionale – si può considerare deludente il debutto di ‘Porta a Porta’, a quota 774mila spettatori con il 9,6% di share. Ma Bruno Vespa (con Don Patricello, Don Volpe, Don Burgio, Mariolina Castellone, Simonetta Matone) ha pagato un po’ dazio all’evento volley su Rai Sport.

In day time, al pomeriggio il mago è Matano  

Al pomeriggio on air la seconda sfida tra ‘La Vita in diretta’ e Alberto Matano contro ‘Pomeriggio Cinque’ e Myrta Merlino. Su Rai1 ‘La Vita Diretta’ ha raccolto 1,3 milioni di spettatori con il 17,86% nella presentazione fino alle 17.22 e poi 1,551 milioni di spettatori con il 19,92%. Su Canale 5 ‘Pomeriggio Cinque’ condotto da Myrta Merlino ha riscosso 1.204.000 spettatori con il 16,53% nella prima parte (dalle 17.04 alle 17.55) e poi 1.125.000 spettatori con il 14,2% nella seconda parte. In sovrapposizione, tra le 17.04 e le 18.37, ‘Pomeriggio Cinque’ ha conseguito 1,160 milioni di spettatori e il 15,3%, ‘La Vita in Diretta’ 1,452 milioni di spettatori con il 19,2%. Inoltre su Rai2 ‘Ore 14’ ha raccolto 619mila spettatori con il 6%, ‘Bella Ma’’ ha avuto 434mila spettatori con il 5,32%. 

In access calano tutti, Gruber e Damilano compresi

In access, considerata durata e posizionamento diversi e la concorrenza della Nazionale U21 (su Rai2 Turchia-Italia ha raccolto 784mila spettatori ed il 6%) e di quella maggiore, le pagelle di Auditel di martedì raccontano: in calo Marco Damilano a 1,148 milioni e 5,84% con ‘Il cavallo e la torre’; sotto le attese ‘Tg2 Post Estate’ (513mila e 2,47%), in difesa ‘Otto e mezzo’ (1,127 milioni e 5,5%), che comunque ha distanziato ‘Stasera Italia’ (774mila e 4% nella prima parte e 749mila spettatori e 3,6% nella seconda parte).