L’impatto dell’AI sull’industria della Moda? Se ne parla il 22 settembre a Milano

Condividi

Da venerdì 22 a lunedì 25 settembre durante la settimana milanese della moda, nel Tortona Fashion District si svolgerà WHITE Milano, vetrina internazionale sulla scena fashion globale dedicata a collezioni pret-a-porter.

Nell’ambito della manifestazione si terrà il WHITE Village, il primo “dopo salone” che si focalizza su un approccio fatto di condivisione, networking e creazione di progetti per coinvolgere un ampio ventaglio di target. Si articolerà in una serie di attività di intrattenimento e di business, aperte agli operatori del settore e al pubblico.

In particolare, negli spazi del MUDEC in Via Tortona 56 a Milano, venerdì 22 settembre dalle ore 16.30 alle ore 19 il convegno “The Couture Code – L’impatto dell’AI sull’industria della moda” darà voce ai professionisti e brand del settore per scoprire come il fashion sta evolvendo grazie all’Intelligenza Artificiale, quali le opportunità e quali i benefici possibili.

Il ricco palinsesto inizierà con l’introduzione di Massimiliano Bizzi, presidente di White Show, che concluderà anche i lavori, Fabio Tamburini, ceo di Albini Group, parlerà di supply chain, mentre nel suo keynote speech Demircan Erdogan, Customer Engagement Director di Mesmerise, si occuperà di customers best practice. Matteo Nisi, Chief Technology Officer Merkle, e Dan Donovan, Chief Technology Officer Mesmerise, si confronteranno nella tavola rotonda “Customer experience e customer journey with artificial intelligence. B2B and B2C impacts”. Questi alcuni dei tanti nomi di prestigio non solo del mondo dell’imprese e dei servizi che si presenteranno e confronteranno su argomenti chiave.

Il convegno è organizzato da Digital Events in collaborazione con Imaginars di Pepe Moder, anche nelle vesti di moderatore. Per iscriversi: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-the-couture-code-718528587347

Per l’occasione Pietro Cerretani, Managing Partner di Digital Events dichiara “siamo felici di poter collaborare all’organizzazione di un’iniziativa di così grande interesse, impatto e attrattività. Un’opportunità per la nostra azienda sempre più orientata alla divulgazione della trasformazione digitale nel nostro Paese”.

“Questi momenti di confronto di fronte ad una nuova discontinuità quale è l’intelligenza artificiale, – commenta Pepe Moder, Founder e Partner di Imaginars e moderatore della conferenza – servono alle aziende a maturare la conoscenza della portata del cambiamento. Lo straordinario cartellone di Couture Code fornirà un contributo di significativo rilievo alla comprensione del fenomeno.”